Home Altri Sport WWE NXT, due wrestler licenziati dovevano fare parte della Diamond Mine

WWE NXT, due wrestler licenziati dovevano fare parte della Diamond Mine

WWE NXT DIamond Mine
Fonte Immagine: @JBHuskers (Twitter)

La Diamond Mine ha fatto il suo esordio al termine dell’ultima puntata di NXT, dopo diverse settimane in cui misteriosi promo ne avevano annunciato l’arrivo, rivelandosi come una stable guidata dal manager Malcolm Bivens e dall’ex membro dell’Undisputed Era Roderick Strong.

WWE NXT, Arturo Ruas e Marina Shafir erano vicini alla Diamond Mine

Una stable sul cui impatto ci sarà da discutere, dato che ha preso di mira Kushida ignorando un potenziale main eventer come Kyle O’Reilly, così come su potenziale futuro e gimmick. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, la sensazione iniziale era che si sarebbe trattato di qualcosa a tema MMA.

WWE, debutta a NXT la Diamond Mine: chi sono i membri?

A confermare questa ipotesi, evidentemente accantonata con la formazione a tre che oltre a Strong vede la presenza di Tyler Rust e Hideki Suzuki, arriva l’indiscrezione raccolta da Fightful Select secondo cui nei piani iniziali della WWE la stable avrebbe dovuto comprendere altre due superstar che avevano un valido background nelle arti marziali miste: Arturo Ruas e Marina Shafir.

Stella brasiliana della capoeira e del freestyle wrestling, Arturo Ruas – vero nome Adrian Jaoude – era tornato dopo il primo lockdown soltanto per alcune sporadiche apparizioni e in seguito a un infortunio si era fermato ai box. La WWE non ha ritenuto fosse più il caso di investire nel talento 39enne, così come ha preferito privarsi anche di Marina Shafir.

WWE, quarta ondata di licenziamenti: via 14 superstars

Oltre a essere la moglie di Roderick Strong nella vita reale, la Shafir era l’ultima rappresentante rimasta in WWE oltre a Shayna Baszler delle “MMA Four Horsewomen” che in teoria avrebbero dovuto sfidare all’epoca del suo arrivo le “Four Horsewomen” della compagnia. Via Ronda Rousey, via Jessamyn Duke, alla fine ha salutato anche la Shafir per cui la Diamond Mine avrebbe potuto rappresentare una buona opportunità di rilancio.

Sia Ruas che la Shafir sono finiti nella lista dei 14 licenziati nella giornata di giovedì dalla WWE.

Previous articleAEW Dynamite, a show concluso Eddie Kingston attacca la WWE
Next articleWWE, Randy Orton rende omaggio ai Bollywood Boyz