Home Altri Sport WWE, persa la corona King Corbin potrebbe diventare Happy Corbin

WWE, persa la corona King Corbin potrebbe diventare Happy Corbin

WWE King Corbin Baron Corbin Happy Corbin
Fonte Immagine: @VCWRPCompany1 (Twitter)

Nella giornata di ieri, secondo quanto riportato dal noto sito specializzato Fightful Select, la WWE ha registrato un trademark che potrebbe essere il preludio a una nuova gimmick per una delle superstar di SmackDown: “Happy Corbin”.

Sarebbe questo il senza alcun dubbio discutibile appellativo con cui il fu Re della WWE, dopo aver perso la corona conquistata al King of the Ring 2019 contro Shinsuke Nakamura, potrebbe presentarsi sul ring già a partire dal prossimo episodio di SmackDown in programma questo venerdì.

WWE, Damian Priest è tornato a RAW dopo più di un mese

King Corbin è morto, viva (?) Happy Corbin

Un vero e proprio cambio di gimmick che conoscendo la WWE non fa presagire niente di buono per una delle sue superstar più controverse, capace come pochi di dividere il pubblico sul suo effettivo valore: chi lo ritiene un talento forse sprecato, chi lo considera decisamente sopravvalutato.

La verità probabilmente sta nel mezzo e chiama in causa ancora una volta la scarsa ispirazione che negli ultimi anni ha colpito il creative team della WWE: arrivato nel main roster come Baron Corbin a WrestleMania 32, partecipante a sorpresa e poi vincitore della André The Giant Memorial Battle Royal, il wrestler di Lenexa (Kansas) aveva riscosso un buon successo a NXT con la gimmick del rider lupo solitario che però è stata presto quanto inspiegabilmente accantonata.

WWE: chi interromperà il regno di Roman Reigns?

Dopo aver conquistato il Money in the Bank nel 2017 ed essersi distinto come uno dei pochi capaci di fallire l’incasso, Baron Corbin ha cambiato completamente aspetto rasandosi i capelli a zero e vestendosi in modo elegante per occupare il ruolo di General Manager di RAW e quindi si è trasformato in King Corbin nel 2019, all’indomani della vittoria nel King of the Ring.

Superstar in caduta libera

Un’edizione tutt’altro che memorabile che almeno avrebbe dovuto permettergli di spiccare il salto verso l’alto, così come il successo contro Kurt Angle nel match di addio al wrestling dell’eroe olimpico. Invece King Corbin è rimasto costantemente nel limbo, impegnato in faide più o meno secondarie e che spesso lo hanno visto sconfitto fino all’ultimo contro Shinsuke Nakamura che gli è costato la corona e il titolo di Re.

WWE, Samoa Joe si prepara per il ritorno sul ring

Adesso ecco Happy Corbin, gimmick di cui si conosce soltanto il nome e che probabilmente scopriremo nelle prossime settimane. Un nome registrato dalla WWE – insieme a Nikki ASH, “Nikki Almost a Super Hero”, gimmick anch’essa discutibile assegnata a Nikki Cross – che non sembra promettere niente di buono e che potrebbe spingere il lupo solitario che un tempo era il terrore di NXT a una dimensione comedy che rischia di allontanarlo per sempre dalle zone altolocate della card.

La WWE riuscirà a smentirci?

 

Previous articleWWE NXT report 29/06/2021
Next articleMarvin Vettori sfida Paulo Costa e parla di un incontro con Kamaru Usman