SHARE
aew kenny omega
Fonte Immagine: @TheBalorClubGuy (Twitter)

Oltre a essere l’attuale campione assoluto della compagnia, Kenny Omega è uno dei simboli della AEW e una delle menti dietro al progetto della federazione voluta da Tony Khan e che in appena tre anni di vita è diventata una vera e propria spina nel fianco della WWE nel dominio del mercato statunitense.

AEW, Kenny Omega parla di CM Punk e Daniel Bryan

Un’egemonia che la All Elite Wrestling forse non pensava di poter mettere in discussione così presto e che invece sarà a rischio soprattutto se nei prossimi mesi la compagnia si arricchirà di due nomi come Daniel Bryan e CM Punk.

I più importanti free agent al mondo sembrano infatti in procinto di unirsi alla compagnia guidata da Kenny Omega, che intervistato da Dave Meltzer e Garrett Gonzalez per Wrestling Observer Radio ha speso parole al miele per entrambi, pur senza sbilanciarsi su un loro arrivo imminente.

AEW, CM Punk non è un sogno impossibile

“Penso che Daniel Bryan, che io chiamo ancora Bryan Danielson, sia una delle persone più intelligenti e creative nel business. Ha avuto l’idea di creare un movimento, lo Yes Movement, e lo ha fatto. Proprio come in ROH, anche in WWE è riuscito ad avere tutto il pubblico nel palmo di una mano con una sola parola. Yes.”

Una mossa che per Omega gli ha permesso di arrivare oltre quelli che erano i limiti pensati per lui dalla WWE.

“Se anche avessi prove documentate sul fatto che volevano arrivare con lui a WrestleMania e farlo diventare campione, se anche fossi stato presente mentre succedeva, non ci crederei. Ma lui lo ha fatto. Con una parola, come Stone Cold con ‘What’. E sul piano del lottato? Non è secondo a nessuno, naturalmente. Tecnicamente uno dei migliori che abbia mai messo piede su un ring.”

AEW, CM Punk non è un sogno impossibile

Discorso simile per CM Punk, che Kenny Omega accomuna a Bryan per la capacità di imporsi in un mondo, quello delle major, che non sembrava costruito per loro.

“Punk ha un’incredibile reputazione e uno stuolo di fan che lo seguirebbe in capo al mondo. Persone che pensano che sia il migliore al mondo e lo sarà fino alla fine dei tempi. Se ti seguono persone del genere significa che hai qualcosa di davvero molto speciale. Il modo in cui si presenta, in cui parla di se, in cui parla agli avversari, la musica. Tutto.”

“Sono due vere e proprie leggende”

Ed ecco cosa hanno maggiormente in comune i due secondo Kenny Omega.

AEW, la “campagna acquisti” non si ferma: nel mirino anche Murphy

“Sono riusciti a imporsi in un mondo che non era progettato per loro. Per fregare il sistema. Per rompere i muri che li circondavano, emergendo come due vere leggende che non saranno mai dimenticate. Quindi è bello per me pensare che un giorno potrò salire sul ring con loro. Possibilmente.”

Nelle prossime settimane scopriremo se questo discorso ipotetico si trasformerà in realtà. The Best Bout Machine aspetta l’American Dragon e The Best in the World in AEW.