SHARE
AEW Ryo Mizunami
Fonte Immagine: @SCsirens (Twitter)

Stanco dopo quasi due anni di restrizioni e terrore, forse eccessivamente fiducioso a causa della massiccia campagna di vaccinazione in atto, sommerso dalle costanti fake news, il mondo rischia di sottovalutare ancora una volta il COVID-19. Che non è ancora stato sconfitto e che recentemente è tornato a colpire anche nel mondo del wrestling, con Ryo Mizunami che ha finito per essere ricoverata dopo aver contratto il virus.

AEW, Kenny Omega parla di CM Punk e Daniel Bryan

Ryo Mizunami in ospedale dopo aver contratto il COVID-19

La Mizunami, vincitrice del primo AEW Women’s Championship Eliminator Tournament e successivamente arrivata a sfidare la connazionale Hikaru Shida per il titolo lo scorso 7 marzo, è finita vittima di una nuova ondata che sta colpendo il Giappone proprio durante i giochi della XXXII Olimpiade. Nella giornata di lunedì, in seguito a una forte febbre, ha avuto un tampone positivo a cui sono seguiti i sintomi di una polmonite.

AEW, nuovi aggiornamenti su CM Punk e Daniel Bryan

Da qui il ricovero in ospedale, dove sta ricevendo le migliori cure. 33 anni, Ryo Mizunami come tante altre atlete si divide tra più federazioni indipendenti e ha lottato l’ultimo incontro per la SEAdLINNNG, promotion fondata nel 2015 dall’ex Stardom Nanae Takahashi.

Proprio quest’ultima è risultata positiva al tampone insieme a Honori Hana: entrambe avevano affrontato la Mizunami in un 6-Women Tag Team match lo scorso 22 luglio. Questo incontro è stato l’ultimo di un’intensa serie di sfide sostenute dalla wrestler dopo il ritorno in Giappone in seguito alla conclusione dell’esperienza in AEW arrivata a fine aprile.

CM Punk e i Living Colour adesso seguono la AEW

Le precarie condizioni di salute della lottatrice ci ricordano che il COVID-19 non è assolutamente innocuo per le persone giovani e di robusta costituzione, come del resto avevano testimoniato in passato anche Tommy Dreamer e Arn Anderson.

SHARE