SHARE
WWE SummerSlam 2021 SummerSlam report
Fonte Immagine: @ewrestlingnews (Twitter)

Chiamata a rispondere alla AEW capace di riportare su un ring di wrestling nientemeno che CM Punk, la WWE ha reagito con forza cercando di regalare ai fan un’edizione 2021 di SummerSlam assolutamente da ricordare tra leggende sul ring e grandi e inattesi ritorni.

WWE, l’edizione 2021 di SummerSlam è da record

Goldberg ha sfidato Bobby Lashley, John Cena ha fatto lo stesso con Roman Reigns, Becky Lynch è tornata e si è presa il titolo di Bianca Belair e Brock Lesnar ha chiuso lo show lasciando intendere di avere conti in sospeso con Reigns e il vecchio mentore Paul Heyman.

WWE, Adam Cole da oggi è un free agent: e l’Elite lo aspetta…

Il risultato finale? Se SummerSlam 2021 non ha convinto completamente parte della critica, dal punto di vista commerciale la WWE ha centrato ancora una volta il punto. Ad affermarlo la stessa compagnia in un comunicato stampa pubblicato a 48 ore di distanza dal PPV estivo.

L’edizione di quest’anno è stata la più vista nella lunga storia di SummerSlam, evento nato nel 1988, tradizionalmente considerato uno dei Big Four della WWE e con alle spalle ben 33 capitoli. Rispetto all’edizione 2019 l’incremento di spettatori è stato del 29%, rispetto a quella del 2020 addirittura del 55%.

Il presidente AEW Tony Khan lancia una frecciata alla WWE

Sempre rispetto al 2019 le sponsorizzazioni ricevute dalla WWE sono aumentate del 25% mentre la vendita di merchandising ha registrato un saldo positivo addirittura del +155%. Ben 51.326 spettatori, infine, hanno riempito le tribune dell’Allegiant Stadium di Las Vegas, confermando che nonostante la crisi la WWE può ancora contare su un forte zoccolo duro di fan e su una capacità di promuovere se stessa seconda a nessuno.

SHARE