SHARE
AEW MJF
Fonte Immagine: @SLawson1417 (Twitter)

MJF è oggi una delle stelle più luminose del wrestling mondiale, leader del Pinnacle e impegnato in un’accesissima rivalità con il leggendario Chris Jericho. Considerato già adesso un elemento di spicco di una AEW sempre più in ascesa, ad appena 25 anni sembra inoltre avere ancora grandissimi margini di miglioramento nel futuro.

Allenato da Bryan Myers (conosciuto in WWE come Curt Hawkins) MJF ha iniziato a lottare nel 2015 e nel giro di pochissimo tempo si è imposto come un perfetto heel grazie a buone qualità sul ring unite ad una eccezionale capacità recitativa sia dentro che fuori dal ring.

WWE, a Crown Jewel la rivincita tra Lashley e Goldberg

MJF: “Amo il wrestling grazie a Roddy Piper”

Poco prima di All Out 2021, evento che lo vedrà impegnato nell’ennesima sfida contro Chris Jericho (sconfitto in tre occasioni su tre) il talentuoso leader del Pinnacle ha concesso un’intervista esclusiva a Inside The Ropes, dove ha raccontato qual è stato il wrestler che lo ha fatto innamorare della disciplina da piccolo. Si tratta naturalmente di una leggenda WWE, un Hall Of Famer conosciuto in tutto il mondo: “Rowdy” Roddy Piper.

“Amo il wrestling grazie a Roddy Piper. Direi che prima di me è stato l’unico capace di eguagliarmi nella capacità di ottenere una reazione viscerale dal pubblico. Piper mi ha fatto innamorare del wrestling.”

AEW, possibile importantissimo SPOILER per All Out 2021

Naturalmente è proprio con “Hot Rod” che MJF lotterebbe se potesse viaggiare indietro nel tempo.

“Se ne avessi l’opportunità avrei molti confronti con Roddy, e poi un incontro che sono sicuro sarebbe infernale. Penso che probabilmente verrebbe considerato il più grande match nella storia del wrestling professionistico”.

AEW, Tony Khan conferma nuovi arrivi nei prossimi mesi

Scomparso nel 2015 a soli 61 anni di età, famoso anche al di fuori del mondo del wrestling grazie al ruolo di protagonista nel leggendario “Essi Vivono” di John Carpenter uscito nel 1988 – il più famoso tra gli oltre 50 film e serie TV a cui ha preso parte – Piper è stato considerato dal leggendario Ric Flair “il più grande intrattenitore nella storia del wrestling” e ha ispirato decine di giovani talenti.

Tra questi anche MJF, che ricorda il bellicoso scozzese al microfono e che, se la sua carriera continuerà seguendo la china ascendente degli ultimi anni, un giorno potrebbe trovarsi addirittura a sfiorare il suo mito.

SHARE