SHARE
AEW All Out card 2021
Fonte Immagine: @WrestlingCovers (Twitter)

Una serata indimenticabile: AEW All Out 2021 è qualcosa che resterà per sempre scolpito nella memoria di tutti gli appassionati di wrestling indipendentemente da quale sarà il futuro della compagnia di Tony Khan e se questa sarà o meno capace di mettere davvero in difficoltà la WWE come pare stia accadendo.

AEW All Out report 05/09/2021: i risultati dell’evento

AEW All Out 2021, una notte da ricordare

Una notte da ricordare, dunque, tra match annunciati, presenze inaspettate, ritorni, debutti sorprendenti e un nuovo record per la compagnia. Partiamo da quest’ultimo: con la vittoria su Christian Cage, ottenuta grazie a una spettacolare One Winged Angel dal paletto, Kenny Omega non solo si è confermato AEW World Champion ma ha superato il record di Jon Moxley, che fino a stanotte deteneva il regno più lungo con 277 giorni. Per Cage prima sconfitta in AEW dopo 10 vittorie consecutive.

Capitolo ritorni: annientando la Factory e QT Marshall in poco più di 3 minuti Paul Wight ha festeggiato il ritorno sul ring a distanza di 412 giorni dall’ultimo incontro, sostenuto (e perso) in WWE contro Randy Orton. Sono stati 242 invece i giorni intercorsi tra l’ultimo match di Anna Jay, vinto in meno di 2 minuti contro Alex Gracia a Dark, e la sua partecipazione alla Casino Battle Royal di AEW All Out: l’attuale fidanzata di Jungle Boy era stata fermata da un grave infortunio alla spalla.

AEW, CM Punk omaggia Bret Hart a Rampage

Ben 2779 sono invece i giorni trascorsi dall’ultimo match di CM Punk precedente a All Out: prima dell’incontro vinto contro Darby Allin, infatti, il Second City Saint veniva da una pausa lunga più di 7 anni e l’ultima sua apparizione su un ring di wrestling era datata 26 gennaio 2014, edizione numero 27 della Royal Rumble in cui era stato eliminato da Kane.

Tre match annunciati tra Dynamite e Rampage

Al termine del match vinto contro Satoshi Kojima, Jon Moxley è stato sfidato da Minoru Suzuki: si tratta di una vera e propria leggenda del puroresu giapponese, 53enne pioniere delle MMA e già rivale di Mox in NJPW nel 2020, anno in cui i due si affrontarono per l’IWGP United States Championship. I due si affronteranno mercoledì a Dynamite, dove avremo anche la sfida tra Malakai Black e Dustin Rhodes.

AEW, Tony Khan conferma nuovi arrivi nei prossimi mesi

Fiore all’occhiello di Rampage, in programma venerdì, sarà invece l’incontro tra Pac e Andrade El Idolo. Il match era previsto inizialmente per All Out, ma è saltato a causa di problemi di viaggio del wrestler inglese. Appuntamento rimandato allora a venerdì, quando si scriverà il primo capitolo di una faida che potrebbe coinvolgere anche i Lucha Brothers, nuovi campioni di coppia.

AEW All Out 2021, cancellato Pac VS Andrade El Idolo

I campioni uscenti, gli Young Bucks, hanno ceduto i titoli dopo ben 302 giorni segnando un record di longevità che difficilmente potrà essere battuto. Nick & Matt Jackson avevano conquistato le cinture a Full Gear il 7 novembre 2020 dopo aver sconfitto gli FTR.

Tre debutti che cambiano gli orizzonti

AEW All Out 2021 è stata anche e soprattutto una notte di debutti importanti: Ruby Soho, già Ruby Riott in WWE, ha preso parte alla prima Casino Battle Royal femminile con il Joker e ha conquistato vittoria e opportunità titolata contro Britt Baker. Mercoledì parlerà a Dynamite. Per la cronaca, non vinceva un incontro dal 1° gennaio quando insieme a Liv Morgan riuscì a sconfiggere Tamina & Natalya.

Kurt Angle ha rifiutato tre offerte dalla AEW e spiega il motivo

In un finale che entrerà nella storia abbiamo infine assistito ad altri due pesantissimi debutti: Adam Cole ha lasciato la WWE alla fine del suo contratto e ha raggiunto la AEW, unendosi ai vecchi compagni dell’Elite con cui aveva avuto già diversi trascorsi. Il gruppo è stato affrontato da un altro grande nome ex WWE, Daniel Bryan, tornato a utilizzare il suo vero nome – Bryan Danielson – come faceva prima di entrare a Stamford nell’ormai lontano 2009.

SHARE