Lina Wertmuller chi è la regista premio Oscar: i migliori film

- Advertisement -

Morta Lina Wertmuller. Una drammatica notizia per il mondo del cinema internazionale. La celebre regista premio Oscar aveva 93 anni. Tanti i suoi film che hanno segnato un’epoca, come Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto.

Addio a Lina Wertmuller. Ecco chi era e che importanza ha avuto per il cinema italiano e non solo. Proviamo a conoscerla meglio, magari recuperando alcuni dei film indicati di seguito.

LEGGI: Sergio Muniz chi è la compagna Morena e mamma del figlio Yari

Chi è Lina Wertmuller

Lina Wertmuller era una delle più grandi registe italiane. Nata a Roma il 14 agosto 1928, il suo nome all’anagrafe era Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich. Apprezzata anche come sceneggiatrice e scrittrice. Una vera e propria artista. È stata la prima donna candidata agli Oscar come miglior regista. Un record scaturito dal successo di Pasqualino Settebellezze.

Grande amica di Marcello Mastroianni, si avvicina al mondo dello spettacolo grazie a lui. Un rapporto nato ai tempi della scuola, essendo lei compagna di classe di Flora Carabella, che sarebbe divenuta la moglie del celebre attore.

L’esordio al cinema è segnato da …e Napoli canta! Di Armando Grottini del ’53. Al tempo era segretaria di edizione. Fu poi aiuto regista di Federico Fellini in La dolce vita e 8 ½. L’esordio come regista avviene con I basilischi.

LEGGI: Giovanni Scifoni chi è la moglie e il matrimonio salvato da un prete

Lina Wertmuller vita privata

È stata sposata per molti anni con Enrico Job. I due sono stati fianco a fianco fino al 2008, anno in cui il marito è venuto a mancare. Sposatisi nel 1968, dalle loro nozze è nata Maria Zulima Job. La nascita è avvenuta nel 1991, quando la regista aveva 62 anni. Al tempo venne aperto un dossier che affermava come la bambina non fosse figlia naturale, ovvero adottata o concepita grazie a un utero in affitto. Massimo riserbo sulla vicenda da parte dei diretti interessati. Maria Zulima ha seguito le orme materne, gettandosi nel mondo dello spettacolo e divenendo un’attrice.

Lina Wertmuller Oscar

Nel 1977 è stata candidata a tre premi Oscar per Pasqualino Settebellezze, con Giancarlo Giannini, che ebbe un enorme successo in Italia come negli Stati Uniti. Fu la prima donna a ricevere l’onore di una nomination come miglior regista. Candidata anche per la migliore sceneggiatura originale e miglior film straniero.

Purtroppo l’Academy non la premiò in nessuna categoria. Nel 2020, però, è stata omaggiata dall’Oscar alla carriera. Lo stesso dicasi per David di Donatello e Globo d’oro, a omaggiare il suo percorso d’artista eccellente.

LEGGI: Chi sono i finalisti di X Factor 2021

I migliori film di Lina Wertmuller

Sono tanti i film da recuperare della filmografia di Lina Wertmuller. Ecco però alcuni titoli da vedere assolutamente per innamorarsi del suo genio:

  • Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972)
  • Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza… (1973)
  • Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974)
  • Pasqualino Settebellezze (1975)
  • La fine del mondo nel nostro solito letto in una notte piena di pioggia (1978)
  • Fatto di sangue fra due uomini per causa di una vedova. Si sospettano moventi politici (1978)
  • Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada (1983)
  • Notte d’estate con profilo greco, occhi a mandorla e odore di basilico (1986)
  • Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica (1996)

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI