300 – L’alba di un impero come finisce il sequel

- Advertisement -

Come finisce 300 – L’alba di un impero? Questo è il sequel di 300, film del 2007 di Zack Snyder. La pellicola è ispirata a Xerxes di Frank Miller.

Di seguito trovate il riassunto completo del finale di 300 – L’alba di un impero. Il film è diretto da Noam Murro che ha come protagonista il celebre stratega Temistocle, interpretato da Sullivan Stapleton.

300 – L’alba di un impero come finisce

Artemisia è decisa ad avere Temistocle dalla sua parte. Lo invita sulla sua nave e gli si concede, così da ottenere la sua fedeltà rivolta ai persiani. Il generale ateniese però non cede. Alla fine ha un rapporto con lei ma non si sottopone. Ciò aumenta la sete di vendetta della donna nei confronti dei greci. Tutto ciò ha avuto inizio quando i suoi genitori furono uccisi per mani degli opliti greci. In seguito venne condotta su una nave di schiavi e costretta ad avere rapporti sessuali. La sua vita è cambiata il giorno in cui un condottieri persiano la vide in strada mezza morta e decise di addestrarla.

Il giorno dopo Artemisia sfida i greci con un gran numero di navi persiane, incendiando la flotta nemica. Dà fuoco anche alla nave sulla quale si trova Temistocle, che riesce però a salvarsi. Leonida I, re di Spagna, viene ucciso nel corso della battaglia delle Termopili, insieme con i suoi 300 soldati. Per questo Temistocle fa ritorno dalla regina Gorgo, distrutta per la morte del marito. Implora il suo aiuto ma lei rifiuta.

Serse passa sul campo di battaglia e per vendicarsi dell’affronto subito decapita Leonida, conducendo la sua testa ad Atene, mentre la città brucia. Si presenta poi a Temistocle il deforme soldato spartano Efialte, traditore della propria patria e ora alleato di Serse. Gli svela che il suo re ha intenzione di chiedere la loro resa. Viene rispedito indietro a dichiarare ancora una volta guerra ai persiani. Artemisia scopre così che il generale greco è vivo.

Temistocle prepara le ultime forze per la battaglia finale, nella quale ha uno scontro diretto con Artemisia. Alla fine del duello le chiede di arrendersi, così da avere salva la vita. Lei però non cede e prova a colpirlo. Viene però trafitta e uccisa. Giunge infine la flotta spartana, guidata dalla regina Gorgo al fianco di Delios, fedele di Leonida. La loro presenza dà una svolta al conflitto.