Skip to main content

Minions 2 – Come Gru diventa Cattivissimo è il prequel tanto atteso della saga Cattivissimo Me. Così come da tradizione anche questa pellicola ha una scena durante i titoli di coda da non perdere

Minions 2 – Come Gru diventa Cattivissimo ha una scena post-credits che forse avete perso. Ultimo film del franchise di Cattivissimo Me, è il sequel del primo Minions e a sua volta prequel dei film di Cattivissimo Me incentrato sul giovane Gru. In quanto aspirante supercattivo, le origini di Gru sono decisamente più stravaganti e comiche. Infatti il giovane Gru riceve un invito a unirsi a un’organizzazione malvagia nota come i Vicious 6. Ambientata nel 1976 la pellicola mostra Gru a 11 anni che traccia la sua strada verso lo status di supercriminale con l’aiuto dei suoi nuovi scagnozzi, i Minions . Dopo un disastroso colloquio di lavoro con il gruppo di supercriminali Vicious 6, Gru e i suoi Minion si dimostrano validi – e fanno arrabbiare i Vicious 6 – rubando la Pietra dello zodiaco. Per vincere la battaglia contro i Vicious 6, Gru chiederà aiuto all’ex supercriminale, Wild Knuckles che gli farà da mentore.

Anche Minions 2 – Come Gru diventa Cattivissimo ha una scena finale, mostrata molto presto nei titoli di coda e che vede Gru e i suoi minions arrivare al negozio del Dr. Nefario, proponendogli di unirsi a loro. Nefario all’inizio rifiuta l’offerta, ma dopo alcune suppliche da parte di Gru e dei minions, accetta di unirsi a loro. Il film si conclude con Gru, Nefario e i minions che decollano verso il cielo a bordo di una grande nave. La scena dà maggior peso al titolo, con Gru che in seguito piloterà la sua nave nei film di Cattivissimo Me. Il grande successo della pellicola è in parte dovuto al trend virale dei #gentleminions, che ha visto gruppi di giovani amici vestirsi nei loro abiti più eleganti per andare nelle sale cinematografiche e pubblicare su TikTok il singolo di Yeat Rich Minion come colonna sonora. Dopo che un piccolo numero di questi gruppi è diventato turbolento, alcuni cinema hanno iniziato a rifiutare la vendita dei biglietti a determinate persone sebbene la Universal Pictures, la società di produzione del film, abbia approvato con grande entusiasmo la tendenza dei #gentleminions perché stava aumentando il successo al botteghino del film.

Mariaclaudia Catalano

Giornalista pubblicista, inviata d’assalto classe ‘89, una vita in radio e al tg, content editor per vocazione. Convertita alla SEO non posso più farne a meno