Pagelle Ballando con le Stelle ieri sera 16 dicembre: finalisti e commenti

Claudio Cafarelli
17/12/2023

Pagelle Ballando con le Stelle ieri sera 16 dicembre: finalisti e commenti

Le pagelle della semifinale di Ballando con le Stelle ieri sera 16 dicembre: Lambertucci ripescata, Simona Ventura emoziona

Non potevano mancare le polemiche ieri sera 16 dicembre alla semifinale di Ballando con le Stelle e c’entra Rosanna Lambertucci e il suo jive. Per quanto riguarda i finalisti sicuramente sono una spanna sopra gli altri Wanda Nara e Simona Ventura, che sia per il loro toccante racconto personale durante le esibizioni che per le loro qualità artistiche, sono candidate a scontrarsi per la vittoria finale. Quello che colpisce è che esattamente nello stesso momento in cui Simona Ventura parlava del suo personalissimo buco nero e rapporto con un uomo che la sminuiva, al GF Massimiliano Varrese veniva salvato dalla produzione nonostante i suoi atteggiamenti sopra le righe e condannati da tante testate, nonché vittime di violenza come Jessica Notaro. I finalisti di Ballando con le Stelle 2023 sono Wanda Nara, Simona Ventura, Teo Mammucari, Sara Croce e Lorenzo Tano. L’ultimo posto è andato a Giovanni Terzi che ha vinto allo spareggio contro la ripescata Rosanna Lambertucci colpendo e non poco i telespettatori perché meritava di passare il turno. A salvarla ci hanno pensato sui titoli di coda Sara di Vaira e Simone Di Pasquale con la wild card. Alle due meno venti di notte, però, non se ne accorto nessuno, nemmeno lei.

Balli natalizi da horror voto 2

Va bene il clima natalizio, va bene l’idea di far ballare su canzoni festive, e in costume, per attirare i bambini (forse nostalgia de Il Cantante Mascherato?) ma l’esperimento è apparso noioso e poco convincente. Le esibizioni, a parte Wanda Nara e Simona Ventura, sono state sotto le aspettative, forse sarebbe stata meglio un’unica esibizione corale così da pagare dazio alle regole televisive senza invogliare il telespettatore a cambiare canale.

Rosanna Lambertucci la Bon Jovi dei poveri voto 10

Ironica, autoironica e anche brava. Rosanna Lambertucci a 78 anni propone una splendida esibizione anche grazie alla coreografia di Simone Casula e il loro jive da ripescaggio sorprende in primis i giudici che la inondano di 10. Ci teneva la conduttrice a rientrare in gara e fare finalmente bella figura mettendo a tacere le critiche. Un plauso per la perseveranza e il coraggio ma soprattutto l’abnegazione che cozza con l’assenza ingiustificata di Lino Banfi che non ha partecipato neanche alla puntata come gli infortunati Antonio Caprarica e Paola Perego.

Rosanna Lambertucci esulta per il 10 di Guillermo Mariotto

Ricky Tognazzi uno spaghetto scotto voto 5

Un vortice di polemiche, l’agguerrita difesa di sua moglie Simona Izzo, l’alterigia giustificata dalla sua importante carriera e poi Ricky Tognazzi sceglie un valzer. Seppur con la media del 7 la sua performance resta banale e dimostra probabilmente di non avere poi così tanta voglia di superare il ripescaggio. Un peccato perchè poteva essere davvero uno dei concorrenti più interessanti di questa edizione di Ballando con le Stelle. Citando la sua metafora “lo spaghetto aglio e olio” gli è venuto scotto.

Carlotta Mantovan fatina senza magia voto 4

Ancora una volta Carlotta Mantovan incarna il ruolo della fatina buona ma senza successo. Ad annullare l’incantesimo ci pensa lo stesso maestro Moreno Porcu. L’ex moglie di Fabrizio Frizzi spiega di voler passare il ripescaggio per il suo compagno di ballo ma l’altruismo non viene apprezzato dallo stesso Porcu che lo ritiene un atteggiamento sbagliato perché deve ragionare di coppia e avere la giusta garra per vincere la competizione. L’esibizione è uno specchio di quanto detto e non è abbastanza per ribaltare i pronostici del ripescaggio dopo il boom di Rosanna Lambertucci.

Simona Ventura per uscire dal buco nero serve più coraggio voto 8

Interpretazione commovente quella di Simona Ventura che mette in danza il suo periodo nero vissuto per alcuni anni prima della rinascita. Anche grazie al maestro Samuel Peron racconta quanto successo ma non ha il coraggio di fare i nomi e i cognomi. La conduttrice ha parlato di un periodo buio che coincide con la sua assenza dal piccolo schermo culminato con l’aggressione a suo figlio Niccolò fuori una discoteca. Ha fatto anche dichiarazioni forti riguardo un uomo che la sminuiva facendola sempre sentire non all’altezza e ha incarnato lei che riesce a liberarsi dalla depressione durante la coreografia. Basta fare due conti e si capisce di chi stava parlando (non Stefano Bettarini) ma perché non dirlo?

Sara Croce occasione per una pausa voto 6

Aveva ragione Selvaggia Lucarelli, purtroppo Sara Croce non lascia il segno e il suo blocco tra clip dedicata al rapporto con la nonna fondamentale per la sua infanzia e esibizione è stato bellissimo ma senza sussulti. Sui social si sono sprecati i commenti di chi ha approfittato della situazione per una pausa da Ballando con le Stelle, peccato.

Teo Mammucari gioca il jolly e conquista voto 9

Sapeva quando e come finalmente farsi conoscere e giocarsi la carta del collegio dalle suore. Lo ha fatto con La Vita Adesso di Claudio Baglioni, un magistrale modo di fare televisione che a differenza degli altri ha abbassato il livello di difesa senza paura della diffamazione. Il suo racconto ha toccato il pubblico che finora lo aveva sempre identificato come il momento comico di Ballando con le Stelle e catturato anche l’attenzione di Selvaggia Lucarelli che ha speso belle parole sulla sua volontà di far sapere chi è Teo. Ciliegina sulla torta la presenza della figlia Julia che è apparsa per la prima volta in tv

Max Giusti ritrova Selvaggia Lucarelli: niente popcorn voto 6

Era il momento più atteso della serata, la scusa era la presentazione del nuovo film RAI La seconda chance in programma il 29 dicembre che giustificava la presenza di Gabriella Pession ma soprattutto Max Giusti, ex di Selvaggia Lucarelli. Il comico era già stato tirato in ballo in questa edizione di Ballando con le Stelle ed erano già pronti i popcorn ma alla fine c’è stato un amichevole scambio di battute tra i due e Teo Mammucari. L’unica rivelazione è che il ristorante dove si sono conosciuti non il Rubbagalline ma La Mucca Allegra. Poca roba.

Lorenzo Tano solito drama del figlio d’arte, perché? voto 5

Essere figli d’arte a quanto pare è diventato un dramma e lo è anche a Ballando con le Stelle dove Lorenzo Tano prova a commuovere raccontando di aver rotto con l’amore della sua vita perché il padre della sua ex non voleva che stesse con il figlio di Rocco Siffredi. Meritava molto di più del cliché del figlio d’arte perché è davvero un ragazzo d’oro. Dimentica infatti che, se pur in ruoli diversi, lavora con il suo famoso genitore. Sarebbe bastato rimboccarsi le maniche e cambiare mestiere? Non lo sapremo e nemmeno lui. Un peccato perché è davvero un ragazzo esemplare, educato e molto rispettoso, però la pantomima no. Meritava un blocco emozionale curato in maniera differente.

Wanda Nara perché all’1 di notte? voto 10

Ieri sera 16 dicembre la semifinale di Ballando con le Stelle è proseguita all’infinito e oltre strabordando anche per un paio d’ore del 17 dicembre. Una lunga scaletta dove Wanda Nara meritava un posto migliore, uno spazio più adatto per raccontare la sua storia e non all’1 di notte. L’argentina ha raccontato la vicenda legata alla scoperta di avere la leucemia, notizia rimbalzata prima ancora che le venisse comunicato dai medici. Accanto a lei c’è Mauro Icardi che ricalca il concetto di famiglia che è alla base del loro rapporto. Una riscoperta di entrambi bollati dal gossip e mai conosciuti realmente come in questa edizione del programma.

Mauro Icardi elogia sua moglie

Giovanni Terzi Silvio Pellico voto 6

Il suo racconto è davvero toccante, un errore giudiziario così grave segna per sempre la vita di una persona ma ne aveva già parlato e così la splendida coreografia curata da Giada Lini non ha avuto l’impatto emotivo che meritava.

Copyright Image: ABContents