Skip to main content

A distanza di 33 anni, Mediterraneo è ancora uno dei film italiani più amati di sempre. La pellicola di Gabriele Salvatores del 1991, premio Oscar al miglior film straniero mette insieme dramma e commedia, film storico e sentimentale, raccontando una storia emozionante e nostalgica. I protagonisti, per chi non ha ancora visto la pellicola, sono un gruppo di soldati italiani che occupano un’isola greca. L’ ambientazione storica della pellicola è la fine della Seconda Guerra Mondiale, ma alla fine, non trovando alcuna resistenza, finiscono per trasformarsi in dei turisti e integrarsi nella tranquilla vita marittima eolica, innamorandosi e dimenticandosi della guerra. Uno degli elementi che hanno contribuito al successo di Mediterraneo è ovviamente anche la splendida location scelta dalla produzione. Dove è stato girato il film con Diego Abatantuono e Claudio Bisio è un piccolo isolato paradiso in cui il tempo sembra essersi fermato, e i grandi problemi della vita e del mondo non arrivino. Ovviamente si tratta di una visione molto romanzesca, confezionata appositamente per il film di Gabriele Salvatores, ma se anche gli scenari naturali vi hanno colpito magari sarete interessati a scoprire dove si trova effettivamente l’isola.

L’Isola del film Mediterraneo è Kastellorizo, conosciuta in Italia anche come Castelrosso o, più ufficialmente, Megisti (“la maggiore” in greco, in riferimento alle altre più piccole isole vicine). Si trova nel Mar di Levante, e sebbene sia ufficialmente in territorio della Grecia dista appena 3 km dalle coste della Turchia, mentre sta a 72 miglia nautiche da Rodi, da cui dipende a livello amministrativo. Castelrosso ha una superficie si appena 12 km² e conta meno di 500 abitanti. Oggi è un centro abbastanza turistico, soprattutto grazie alla sua rinomata Grotta Azzurra, simile a quella di Capri ma più grande.

Mediterraneo come arrivare all’isola di Kastellorizo

Proprio per questo motivo, l’isola di Mediterraneo è un luogo abbastanza comodo da visitare, per chi volesse concedersi una vacanza. Il modo più comodo per raggiungere Castelrosso è prendere un aereo per Rodi, solitamente attraverso uno scalo ad Atene, la capitale della Grecia. Da Rodi, l’isola del film di Salvatores può essere raggiunta via mare senza grosse difficoltà. Meno comodo il viaggio dalla Turchia, che richiede di atterrare con l’aereo o ad Ankara o a Dalaman (con probabile scalo a Istanbul), che però distano rispettivamente 200 e 150 km da Kas, la città costiera più vicina all’isola greca. In compenso, un viaggio nella vicina Kas, a prescindere che si arrivi da Rodi o da Ankara, vale la pena, dato che è anch’essa una rinomato località vacanziera.

Valerio Moggia

Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.