Empoli-Cagliari, le pagelle: Top Avelar, Flop Valdifiori

avelar
Danilo Avelar mattatore del match con una doppietta da calcio piazzato

Il Cagliari espugna il Castellani di Empoli grazie ad una prestazione super conclusa con un travolgente 4-0: reti di Sau, Ekdal e Avelar, protagonista assoluto del match con una doppietta. Qui la cronaca della partita.

EMPOLI

Bassi 5,5: Può poco o nulla sui gol sardi. Partita da dimenticare per il portiere azzurro costretto a subire la goleada avversaria.

Hysaj 4,5: Completamente in confusione sugli attacchi rossublu, partita da incubo per lui e tutto il resto del reparto toscano.

Tonelli 4,5: Statico e lento in ogni intervento, beffato dalla rapidità di Ekdal in occasione del quarto gol. Fotografia perfetta della sua partita

Rugani 5: Il meno peggio della difesa toscana, magra consolazione per lui.

Mario Rui 4,5: Una marea di appoggi sbagliati ed interventi in ritardo.

Croce 4,5: Perde ogni duello al quale è costretto, partita che definire sottotono è dir poco.

Valdifiori 4: Non si ricorda un passaggio effettuato con successo da parte del centrocampista azzurro. Come se non bastasse causa il rigore che chiude definitivamente la partita.

Vecino 5: Difficile valutare la sua partita in mezzo a così tanta mediocrità. Sicuramente non si distingue dal resto della squadra. Dal 46° Moro 5,5: Entra a partita compromessa e lotta con grinta a centrocampo.

Verdi 5: Non riesce a farsi notare: mai uno spunto, mai un accelerazione. Il suo contributo alla squadra è nullo. Dal 46° Pucciarelli 4,5: La partita è ormai compromessa e lui appare svogliato, non cambia marcia alla squadra.

Maccarone 5 Lotta con tutte le armi a disposizione Big Mac ma può poco di fronte ad un Cagliari che ha fatto la partita giocando decisamente meglio dei toscani. Dal 68° Mchedlidze

Tavano 4,5: Ci mette volontà ma poco altro, la sua solita qualità oggi non si è vista.

CAGLIARI

Cragno 6: Praticamente inoperoso durante tutta la partita, il tracollo dei toscani lo mette fuori dai giochi.

Balzano 6,5: Spinge con regolarità sulla fascia destra accompagnando spesso l’azione offensiva sarda.

Rossettini 6,5: Dopo l’addio di Astori si è imposto come il leader difensivo del Cagliari con risultati alterni. Oggi ottima partita da parte dell’ex senese.

Capuano 6: Risponde nel migliore dei modi al poco lavoro al quale viene messo di fronte.

Avelar 7,5: Spinta costante sulla fascia mancina e piede raffinato: la punizione che porta al raddoppio sardo è un gioiello di rara bellezza; freddo dal dischetto. Si disimpegna anche in un paio di ottime diagonali difensive.

Donsah 6,5: Alla seconda partita da titolare conferma quanto di buono mostrato in precedenza: corsa e grinta al servizio di Zeman

Crisetig 6: Si limita a mettere ordine smistando molti palloni. Spesso però si limita al compitino.

Ekdal 7: Guadagna il rigore che vale il terzo gol e segna il quarto su inserimento centrale mettendo in mostra qualità e quantità. Messo a nuovo dalla cura Zeman. Dal 65° Dessena 6: Aiuta la sua squadra a gestire il largo vantaggio ormai acquisito.

Ibarbo 6: Più in ombra rispetto al resto della squadra. Quando accelera però mette in evidente apprensione la retroguardia avversaria.

Sau 6,5: Sblocca la partita con un gol da attaccante vero. Una spina nel fianco della difesa toscana. Dal 74° Farias s.v.

Cossu 6,5: Tanti buoni spunti sulla fascia sinistra coadiuvato ottimamente da Avelar. Dal 82° Joao Pedro s.v.

Copyright Image: ABContents