Chi è Matteo Romano vincitore di Sanremo Giovani 2021

Chi è Matteo Romano vincitore di Sanremo Giovani 2021

Matteo Romano, chi è il cantante che ha vinto la finale di Sanremo Giovani 2021 con la canzone Testa e croce: scopriamo tutto quanto.

Il terzo è ultimo posto valido per accedere alla categoria big del Festival di Sanremo è stato conquistato da Matteo Romano, che sul palco dell’Ariston canterà il brano Virale. Scopriamo tutto ciò che sappiamo sul cantante.

Sanremo Giovani 2021: chi è Matteo Romano

Matteo Romano nasce a Cuneo nel 2002 e diventa famoso grazie alla viralità raggiunta dal suo brano Concedimi su TikTok. Il brano in realtà è nato come un semplice estratto che è diventato talmente famoso sul social che il ragazzo l’ha reso un vero e proprio singolo. Ora, Matteo Romano cerca la definitiva consacrazione con la partecipazione al Festival di Sanremo.

LEGGI: Sanremo Giovani 2022: finalisti e regolamento

Testa e croce di Matteo Romano: il testo

Tutto ciò che ho da dire ho detto
Tutto ciò che davvero ho fatto
Guardo sempre il muro distratto
E non penso che
Tu sarai nel locale fatto
Gli occhi persi in quelli di un altro
Ma lo sguardo ancora un po perso
A pensare a me
E mi ricordo le tue dita mentre sfogliano le pagine di un libro

Che non so neanche dove ho messo
E ti ricordi quella volta insieme in macchina
La mia canzone preferita forse sai ancora qual è
Fingo, non ci penso
Se mi chiedi mento
Ti guardo mentre ridi anche se non conviene
In fondo non è guerra, è una rivoluzione
Fisso un punto fermo
Se mi tocchi ho solo paura di perder la presa e di cedere

Di sentirmi dire di nuovo
Che siamo testa e croce allo stesso modo
E alla fine è vero hai ragione
Tutto ciò che ho da dire ho detto
Tutto ciò che davvero ho fatto
E se ripenso a quella volta ti parlavo
Ma che strano, eri distratto
Se me lo chiedi non vengo più a bere
Anche se vado via vuoi rimanere
Ormai, lo sai, non c’è più nessun film da vedere

Niente che ci lega insieme
Fingo, non ci penso
Se mi chiedi mento
Ti guardo mentre ridi anche se non conviene
In fondo non è guerra, è una rivoluzione
Fisso un punto fermo
Se mi tocchi ho solo paura di perder la presa e di cedere
Di sentirmi dire di nuovo
Che siamo testa e croce allo stesso modo
E alla fine è vero hai ragione

Alla fine è meglio
Forse hai ragione tu
Un po’ mi manchi ma lo metto dentro, un peso in meno
Abbiamo dato il meglio
Il peggio un po’ di più
Sta notte dormirò lo stesso anche se hai ragione tu

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI