Aka7even vero nome, significato e perché si chiama così

- Advertisement -

Aka7even è uno dei Big che prenderanno parte al Festival di Sanremo 2022. Il suo percorso è stato molto legato alla televisione, partecipando a X-Factor nel 2017 (eliminato ai Bootcamp) ed entrando nella scuola di Amici di Maria De Filippi nel 2020 (si classifica terzo).

Sono svariati i singoli di successo di Aka7even. A ottobre 2021 ha pubblicato 6 PM, mentre un mese dopo ha ricevuto l’MTV Europe Music Award come miglior artista italiano, battendo i Maneskin. Nello stesso mese ha anche pubblicato il suo primo libro, 7 vite. Amadeus lo ha annunciato come uno dei partecipanti al Festival di Sanremo 2022. Sul palco dell’Ariston canterà Perfetta così.

Perfetta così Aka7even testo e significato Sanremo 2022

Aka7even, vero nome

Il vero nome di Aka7even è Luca Marzano. È nato il 23 ottobre 2000 a Vico Equense, in provincia di Napoli. Ha due tatuaggi, che ha deciso di fare durante le prime fasi della sua carriera. Sulle dita si può leggere Aka7even: “Perché questo mi appartiene. Tutto ciò che vivo, lo trasformo in arte”. Sul braccio si è poi tatuato una breve frase, impressa sulla pelle prima di entrare ad Amici. Si può leggere Stay True: “Perché essere vero è all’apice del mio modo di vivere”.

È cresciuto a Santa Maria la Carità, in provincia di Napoli. La sua è una famiglia molto numerosa. Il padre è un camionista e la madre addetta alle pulizie. Il papà ha lavorato come DJ in gioventù, trasmettendo la sua passione per la musica al figlio. É il minore di quattro fratelli. Uno di loro, Domenico, è a sua volta un cantante.

Aka7even, significato nome

Il nome d’arte scelto è alquanto insolito. I fan si chiedono ovviamente il significato di Aka7even. La comparsa di questo appellativo è relativamente recente. Basti pensare che ai provini di X-Factor si era presentato con il suo nome reale.

A spiegarne il significato è stato lo stesso cantante: “La mia vita è ricominciata nel 2008, dopo avere avuto delle crisi epilettiche. Queste mi hanno portato a un coma durato una settimana, circa. Durante quel periodo avevo delle cuffiette con alcune canzoni di mio fratello Domenico. Iniziai a piangere. Da lì capirono che c’ero. Stavo dando segni di vita. La musica sarebbe stata la mia rinascita. L’ho capito allora. È così nata la mia passione per il pianoforte”.

Aka è l’acronimo di Also Known As. Il suo nome d’arte si può tradurre in anche conosciuto come 7: “Sette rappresenta il numero di giorni di quella esperienza. Sette è il numero della mia vita. A 7 anni sono stato in coma per 7 giorni e 7 sono le vite dei gatti”.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI