Isola dei famosi 2022, Nicolas Vaporidis ci ricasca accuse omofobe anche dal passato

- Advertisement -

Isola dei Famosi news bufera social su Nicolas Vaporidis per una frase a Vladimir Luxuria. Spuntano dal passato accuse di omofobia

La sconfitta di Clemente Russo e Laura Maddaloni al televoto ha acceso la discussione nella puntata di ieri sera 31 marzo all’Isola dei Famosi 2022. Al centro delle critiche Nicolas Vaporidis che aveva scelto proprio la coppia Clemente Laura da mandare in nomination. Una scelta che non ha funzionato e che ha visto trionfare ancora una volta Carmen Di Pietro e il figlio Alessandro al terzo televoto consecutivo. Dopo gli attacchi ricevuti, Nicolas Vaporidis si è giustificato dicendo di aver fatto una sciocchezza e che trova assurdo che al pubblico piaccia il trash invece di vedere due sportivi. Una frase che non è piaciuta a Vladimir Luxuria.

Isola dei Famosi 2022 quarta puntata: la polemica Vaporidis-Luxuria

L’opinionista ha subito risposto all’attore accusandolo di voler fare il professore. Nicolas ha ribattuto con un “Caro Vladimir…”, subito interrotto dalla stessa Luxuria che ha voluto precisare “Se parli di rispetto chiamami cara Vladimir e non caro”. I social hanno subito colto la risposta dell’opinionista e gli utenti hanno attaccato l’attore parlando di mancanza di rispetto, di poca sensibilità e di uso voluto del maschile solo per offendere. Le news dell’Isola dei Famosi 2022 si sono concentrate su quest’accusa, un’esperienza che purtroppo già in passato Nicolas Vaporidis ha dovuto vivere. L’attore infatti era stato travolto da numerose polemiche e accusato di mettere in scena uno stereotipo gay nel film “Outing, fidanzati per caso”.

All’epoca una sua foto dal set e pubblicata sul suo account Facebook venne criticata sia per la frase allegata “non sono una donna sono un uomo perplesso” che per l’abbigliamento scelto. Siti web dedicati e tantissimi utenti avevano attaccato l’attore perché voleva scimmiottare i gay. Nicolas Vaporidis rispose prontamente alle accuse con un lungo post su Facebook. L’attore scrisse: “Prima di accanirvi aspettate di vedere il film, dateci almeno una possibilità. Dopo anni di discriminazione dovrebbe essere proprio il mondo gay a capire e lasciare agli altri la libertà di esprimersi. Nella nostra troupe ci sono più gay che etero e nessuno di loro si sente offeso o ridicolizzato dal nostro film”.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI