Luisa Ranieri chi è: origini e vita privata dell’attrice

Luca Incoronato
03/05/2022

Luisa Ranieri chi è: origini e vita privata dell’attrice

Chi è Luisa Ranieri: vita privata, origini e problemi in famiglia della moglie di Luca Zingaretti

Nata a Napoli il 16 dicembre 1973, Luisa Ranieri ha 49 anni ed è una famosa attrice e presentatrice. Cresciuta nel quartiere Vomero, in quella che si può definire la “parte bene” del capoluogo campano. Nonostante il cognome in comune, non ha alcun legame parentale con il celebre cantante Massimo Ranieri. In svariate occasioni ha raccontato d’aver avuto un’infanzia non semplice. I suoi genitori si sono separati quando aveva 8 anni. Il motivo principale è stata la gelosia estrema del padre. Una condizione complessa da comprendere per l’allora giovanissima Luisa Ranieri, che ha seguito un percorso psicologico per risollevarsi e andare avanti. In seguito, all’età di 24 anni, ha dovuto fronteggiare la morte di suo padre, che non ha mai avuto la chance di conoscere al meglio. A farle da figura paterna all’attrice di Lolita Lobosco è stato soprattutto il nuovo compagno della madre. Negli anni in cui ha tentato di superare il vuoto provocato dal senso di abbandono da parte del padre.

Ha trovato rifugio nella religione, portando Luisa Ranieri ad esprimere anche il desiderio di diventare suora. Una scelta dalla quale la madre ha provato a dissuaderla, comprendendo le ragioni alla base di tutto ciò. Prima di diventare la celebre attrice che tutti conosciamo, Luisa Ranieri ha studiato Giurisprudenza all’Università, faticando però a rispettare le tempistiche dell’ateneo. Un amico le consiglia un corso di teatro, che l’aiuta a superare la sua ben radicata timidezza. La moglie di Luca Zingaretti comprende così la sua vera strada, abbandonando gli studi e dedicandosi alla recitazione a tempo pieno. Passando alla carriera di Luisa Ranieri, ha fatto il suo esordio al cinema nel 2001 con Il principe e il pirata di Leonardo Pieraccioni. C’è inoltre chi potrebbe ricordarla per la frase tormentone, “Anto’ fa caldo” di una famosa pubblicità. Ha recitato in svariate pellicole, da SMS – Sotto mentite spoglie a L’amore buio, da Mozzarella Stories a Immaturi, da Allacciate le cinture a Napoli Velata. Svariati i ruoli in televisione per Luisa Ranieri, dove lavora dal 2000. Ha fatto il suo esordio ne La squadra. È attualmente impegnata ne Le indagini di Lolita Lobosco.

Luisa Ranieri vita privata

Nella vita privata di Luisa Ranieri c’è il ben noto il marito, l’attore Luca Zingaretti e i loro due figlie Emma e Bianca. I due sono sposati e legati da 17 anni. È stato proprio lui a convincerla ad accettare il ruolo di zia Patrizia in È stata la mano di Dio, spiegandole che una chance del genere non sarebbe ricapitata. Non poteva lasciarsela sfuggire per un nudo. Come detto, stanno insieme dal 2005 ma sposati con rito civile nel 2012. Hanno due figlie, la più grande è nata nel 2011 e si chiama Emma. La secondogenita è invece Bianca, nata nel 2015. La pellicola più importante della filmografia di Luisa Ranieri è senza dubbio È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino. La chance di lavorare con il regista premio Oscar è però giunta insieme a una sfida, quella di sostenere una scena di nudo integrale. Ha infine deciso di accettare, considerando come il ruolo abbia ben altro da proporre. Il suo personaggio sarà anche secondario ma vanta una profondità psicologica ben maggiore di molti altri.  Decisivo nella scelta di accettare la scena di nudo integrale è stato suo marito Luca Zingaretti, con il quale le cose non potrebbero andare meglio.

Un grande amore, che non subisce il passare degli anni. Il 16 dicembre 2022, in occasione dei 49 anni di Luisa Ranieri, l’attore di Montalbano le ha dedicato una poesia d’amore sui social, sorprendendola enormemente. La postiamo di seguito, data la sua bellezza. L’attrice ha definito questo regalo ben più esaltante di un diamante. Dicevamo, però, come Luca Zingaretti l’abbia di fatto convinta ad accettare l’offerta di Paolo Sorrentino. Le ha fatto comprendere quanto irrilevanti siano le considerazioni degli altri e aveva ragione, considerando il successo enorme del film e del suo personaggio. Certe immagini, proposte con delicatezza e sapienza registica, resteranno impresse negli annali. L’attrice aveva giurato di non concedersi mai scene del genere, ma ora non se ne pente. Un’esperienza che l’ha anche aiutata a comprendere pienamente il suo sex appeal. Qualcosa che ha scoperto tardi, ha ammesso. Guardandosi indietro, Luisa Ranieri si definisce bacchettona, perché provava a rimuovere la sua sensualità dall’equazione. Oggi, invece, è felice di averla. Il 2023 è l’anno dei 50 anni per lei. Non è un problema, spiega, anche se gli altri continuano a ricordarglielo. Di fatto l’età di una donna è una questione puramente culturale. Tutti sentono il dovere di sottolinearla: “Una scadenza, come per lo yogurt, ma io cerco di vivermela bene”.

Copyright Image: ABContents