Sergente Rex: la storia vera di Megan Leavey

- Advertisement -

Sergente Rex è un film tratto da una storia vera, quella di Megan Leavey. Scopriamo tutto sulla celebre Marine e il suo migliore amico Rex.

Cosa c’è di vero in Sergente Rex? Il film è tratto da una storia vera, quella di Megan Leavey e del suo migliore amico, il cane addestrato Rex. Scopriamo quali sono le differenze tra la pellicola e quanto realmente accaduto.

Sergente Rex: storia vera di Megan Leavey

Megan Leavey è un’ex Marine nata il 28 ottobre 1983, che ha servito nella Military Police K9, dove ha lavorato fianco a fianco con Rex, cane addestrato divenuto poi il suo migliore amico. Le differenze tra film e storia vera non sono poche. Iniziamo col dire che Megan Leavey non si è arruolata dopo la perdita del lavoro e di un suo carissimo amico. Ha provato a frequentare il college per un breve periodo, per poi decidere di arruolarsi nei Marine nel 2003. La ragione principale l’ha spiegata lei: l’11 settembre.

È vero però che abbia dovuto fronteggiare l’opposizione dei suoi genitori. Hanno provato in ogni modo a dissuadere la loro figlia unica dal compiere questo gesto. Se nel film ha modo di conoscere Rex al canile militare, dov’era stata spedita a pulire per punizione, nella vita reale le è stato assegnato Rex come compagno poco dopo il suo approdo a Camp Pendleton. È vero che i due hanno completare due tour insieme, nel 2005 a Fallujah e nel 2006 a Ramadi. In questa seconda esperienza sul campo sono rimasti entrambi feriti da un esplosivo. I due, legatissimi, hanno completato più di 100 missioni.

L’esplosione in Iraq

Megan Leavey e il Sergente Rex hanno subito gravi ferite il 4 settembre 2006 a causa di un ordigno esplosivo. Stavano ripulendo un’area e, dopo aver segnalato quattro bombe sulla strada, sono stati travolti da una deflagrazione attivata dai nemici presenti sui tetti. I due sono stati spazzati via. Un’esperienza traumatica, ha raccontato la Marine. Fortunatamente la bomba era sotterrata in profondità, il che ha consentito al terreno di assorbire gran parte dell’esplosione. Ecco cosa ha salvato loro la vita.

Le ferite

Megan Leavey è quasi morta dopo l’esplosione, mentre il suo amico Rex è stato ferito a una spalla. La Marine ha subito perdita dell’udito e un trauma cranico, dovendo poi trascorrere quasi un anno in riabilitazione, così come Rex. Sul finire del 2007 ha poi detto addio al Corpo dei Marine.

L’adozione di Rex

Una volta fuori dai Marine, Megan Leavey ha provato ad adottare Rex. Voleva che il suo migliore amico potesse vivere sereno al suo fianco. Così come nel film, l’esercito ha rifiutato la richiesta. Ha provato di tutto per riuscire ad avere Rex, anche richiamare l’attenzione del Senatore Charles Schumer di New York. Questi ha spedito una lettera a Michael B. Donley, della Segreteria dell’Air Force, spingendo a prendere una decisione in merito alla richiesta d’adozione, consentendo al Sergente Rex d’essere adottato. Richiesta infine approvata, con l’esercito che ha infine fatto la cosa giusta, consentendo ai due amici di ritirarsi insieme.