G.I. Joe – La vendetta come finisce il film

- Advertisement -

Come finisce G.I. Joe – La vendetta? Il film dei Jon Chu del 2013 è il secondo capitolo della saga ispirata ai giocattoli Hasbro.

Di seguito trovate il riassunto completo del finale di G.I. Joe – La vendetta, sequel del primo capitolo del 2009. Porta al cinema un adattamento della celebre serie ispirata alle avventure dei giocattoli Hasbro, proposta anche in una serie animata.

G.I. Joe – La vendetta come finisce

Zandar, finto agente dei Servizi Segreti al soldo di Cobra, sente puzza di trappola. Jaye viene identificata nel database militare. Ha preso un capello del Presidente, che viene analizzato e risulta essere di Zartan. La nanotecnologia è stata in grado di cambiare la voce e il viso ma non il DNA. Zandar lo avverte e spinge a evacuare, mentre Roadblock piazza una cimice per scoprire dove stia andando. Tornati al nascondiglio, non possono far altro che aspettare, mentre Flint prova ad avvicinarsi a Jaye. Scopre che il suo arruolamento fu causato dal padre, convinto oppositore della presenza femminile nell’esercito. Lei voleva provare quanto si sbagliasse, superando il suo grado. L’uomo però morì prima che lei ci riuscisse.

Storm Shadow si discolpa a Tokyo sfoderando la propria spada, quella usata per uccidere Hard Master. Si spezza contro quella di Snake Eyes, non essendo fatta da qualcuno del clan. Il Maestro Cieco chiede chi avesse interesse a fingere la sua colpevolezza. Storm Shadow capisce che l’uomo da cui si rifugiò non era altri che Zartan, travestito da anziano fabbro dei ninja.

Deve redimersi aiutando i Joe a ripristinare l’ordine costituito. I tre ninja vanno a raggiungere i soldati, anche se Flint non è felice di collaborare con un ex Cobra. Zartan ha convocato il vertice in una struttura militare di Cobra, dove vengono attivati i missili nucleari americani per spingere a una guerra globale. Giunta la risposta degli altri Paesi, ZArtan detona le testate USA, obbligando gli altri leader a fare lo stesso. La situazione pare di apparente parità ma tutto cambia quando il finto presidente svela l’esistenza di Zeus, rete di satelliti in orbita, ognuno caricato con una grossa barra di tungsteno, che viene accelerata e sparata verso la superficie della Terra a otto volte la forza di gravità.

La dimostrazione avviene su Londra, distruggendo un’area ben maggiore rispetto a quanto avrebbe fatto una bomba nucleare, senza diffondere radiazioni. Gli altri satelliti si muovono verso le grandi capitali dei principali Paesi al mondo. Cobra intanto prende il controllo diretto di Washington. I G.I. Joe fanno la propria mossa. Roadblock toglie di torno i carri HISS. Storm Shadow e Jinx agiscono come cavallo di Troia. Flint e Snake Eyes uccidono le sentinelle, mentre la squadra di Colton controlla il perimetro. Grazie all’aiuto di Lady Jaye viene poi liberato il vero presidente.

Il comandante Cobra riesce a darsi alla fuga, affidando la valigetta a Firefly, che scappa in direzione opposta. Roadblock lo intercetta e riesce a batterlo. Disattivato Zeus, si allontana. Il nemico ha però un’altra lucciola-robot. Si rende però conto che il detonatore è in possesso di Roadblock, che lo fa esplodere. Storm Shadow, intanto, chiude il conto con Zartan con una spada prestata da Snake Eyes. Gliela conficca nel cuore e lo lascia morire.

Finalmente i G.I. Joe vengono discolpati agli occhi del mondo ed elogiati dal presidente, quello vero. Roadblock viene promosso a ufficiale e Lady Jaye ottiene un grado superiore a quello del defunto padre, finalmente. Jinx diventa un membro permanente dei Joe e Colton dona la sua amata pistola a Roadblock, riservandol per il Comandante Cobra.