Psicologia sociale Zero Assoluto testo e significato canzone

Danilo Budite
15/07/2022

Psicologia sociale Zero Assoluto testo e significato canzone

Psicologia sociale è il nuovo brano degli Zero Assoluto, che sfornano un nuovo singolo dopo i successi dei brani degli ultimi anni come Cialde e Astronave.

L’estate 2022 segna il ritorno anche degli Zero Assoluto, che negli ultimi anni si erano rilanciati con alcuni singoli di successo come Cialde, Astronave e Fuori noi, realizzata in featuring con Gazzelle. Il nuovo singolo è Psicologia sociale, che si unisce dunque alla lunga lista di canzoni in quest’estate veramente ricca di hit.

Psicologia sociale: il significato della canzone degli Zero Assoluto

Su Instagram gli Zero Assoluto hanno spiegato che Psicologia sociale è la risposta al perché l’estate è quel periodo della vita durante il quale succede qualcosa di unico e di straordinario. Durante questa stagione tutti rivelano la propria natura, senza sovrastrutture e senza pensare al giudizio degli altri. L’estate è la verità “dalla quale ci lasciamo battere ogni anno, per regalarci un periodo di gioia profonda”. Innamorarsi dell’estate e lasciarsi trasportare, ma questa volta gli Zero Assoluto in Psicologia sociale hanno raccontato la fine dell’estate, quel senso di libertà che sfuma lentamente “quando chi siamo e cosa facciamo magicamente coincide”.

Psicologia sociale: il testo della canzone degli Zero Assoluto

Eppure le strade son quelle di sempre

E dalle finestre quattro canzoni, sempre le stesse

Eppure stavolta le canto diverse

Lezioni di pianto, non sono pronto a smettere adesso

Ogni volta che ci troviamo a rivederci arrivi te

Senza farlo apposta mi fai ridere

Perché ancora parli troppo

E io perdo il filo del discorso

Sono quattro settimane che ti vedo luccicare

Sotto cassa, sotto casa, sotto sotto c’ero io

E’ la fine di un’estate, psicologia sociale

Tutta roba da star male

Male, male oppure no

Mare, mare oppure

Da domani non ti vedo più

Male, male, cosa ti farei

Ma magari pure niente, basterebbe niente

Per poi ricascarci

Come ogni volta che ci troviamo a rivederci arrivi te

Senza farlo apposta mi fai ridere

Perché ancora parli troppo

E io perdo il filo del discorso

Sono quattro settimane che ti vedo luccicare

Sotto cassa, sotto casa, sotto sotto c’ero io

E’ la fine di un’estate, psicologia sociale

Tutta roba da star male

Male, male oppure no

Mare, mare oppure

E’ la fine di un’estate, psicologia sociale

Tutta roba da star male

Male, male oppure no