Canzone Rosa Chemical Sanremo 2023: Made in Italy testo significato

Claudio Cafarelli
08/02/2023

Canzone Rosa Chemical Sanremo 2023: Made in Italy testo significato

Testo e significato di Made in Italy la canzone che Rosa Chemical porta a Sanremo 2023: tutto sul brano scelto per il debutto all’Ariston

Il debutto di Rosa Chemical al Festival arriva con Made in Italy canzone scelta per Sanremo 2023. L’artista, ex grafittaro e modello, ha scelto un messaggio forte da trasmettere per la sua prima volta nella manifestazione canora cioè “mai puntare il dito su ciò che è diverso”. Il testo di Made in Italy fa un elenco ben preciso di luoghi comuni che caratterizzano l’Italia e gli italiani con tante citazioni musicali (tra gli altri Vasco Rossi e Adriano Celentano) ma che in realtà nel suo significato è decisamente più profondo infatti rappresenta un messaggio contro ogni tipo di discriminazione e porta avanti il concetto di uguaglianza sotto ogni punto di vista e in particolare l’amore. Il testo della canzone di Rosa Chemical a Sanremo 2023 è stato scritto da Paolo Antonacci, figlio di Biagio, già presente al Festival perché anche co-autore del brano di un altro cantante in gara, Tananai. Fin dal primo ascolto, la critica ha evidenziato il ritornello della canzone che potrebbe diventare virale e catturare in particolare l’attenzione delle radio. Rosa Chemical è convinto che la sua canzone al Festival farà discutere il pubblico e la gente a casa nonostante l’aria festaiola e il ritmo travolgente che la caratterizza. Un mix voluto per valorizzare ulteriomente il significato di Made in Italy: chi dice cosa è normale?

Made in Italy testo

Damn, fratello
Ma siamo l’Italia anche oggi, la stiamo salvando
Vai Bdope, fammi sentire quanto sei italiano
Dimmi come si fa
A restare fedeli
Sex boy ma non parlo americano
Per i tuoi sono il tipico italiano
Uh Ah
Tu sai che non è la cosa giusta
Finché la vicina non ci bussa
Finché non sente le urla
Uh Ah
Maaa (ahh)
Le canzoni d’amore
Sono meglio stonate
Te le canto così
Ai ai ai ai Ai
Nel momento piccante
Ti messaggia l’amante
Ma va bene così
Ti piace
Che sono perverso e non mi giudichi
Se metterò il rossetto in ufficio lunedì
Da due passiamo a tre
Più siamo e meglio è
Ci dicono di no
E adesso ci lasciate fare
Il sesso (made in Italy)
L’amore (made in Italy)
Il sogno (made in Italy)
La storia (made in Italy)
Sono un bravo cristiano
Ma non sono cristiano
Tu vuo’ fa l’americano
Io voglio morire da italiano
Io voglio una vita come Vasco
Stringere la mano a Celentano
Ti voglio nuda col calzino bianco
L’uomo vitruviano
Io sono il tuo Leonardo
E a ma ma marama
Sì le piaccio (eh)
E pa pa parapa
Non gli piaccio
A te
Te
Te
piace un altro
E okay
Nel mio letto c’è spazio
Maaa
Le canzoni d’amore
Sono meglio stonate
Te le canto così
Ai ai ai ai ai
Nel momento piccante
Ti messaggia l’amante
Ma va bene così
Ti piace
Che sono perverso e non mi giudichi
Se metterò il rossetto in ufficio lunedì
Da due passiamo a tre
Più siamo e meglio è
Ci dicono di no
E adesso ci lasciate fare
Il sesso (made in Italy)
L’amore (made in Italy)
Il sogno (made in Italy)
La storia (made in Italy)
Ehm ehm
Babababadibubum
Babababadibubum
Badabadabidababa badibubum
Babababadibubum
Hey sexy lady
Babababadibubum
Badabadabidababa badibubum
Ahah
Ti piace
Che sono perverso e non mi giudichi
Se metterò il rossetto in ufficio lunedì
Da due passiamo a tre
Più siamo e meglio è
Ci dicono di no
E adesso ci lasciate fare
Il sesso (made in Italy)
L’amore (made in Italy)
Il sogno (made in Italy)
La storia (made in Italy)
La festa (made in Italy)
La voglia (made in Italy)
I piedi (made in Italy)
L’Italia (made in Italy)

Copyright Image: ABContents