Sei tu Fabrizio Moro testo e significato Sanremo 2022

- Advertisement -

Settima esperienza al Festival di Sanremo per Fabrizio Moro, che partecipa col brano Sei tu alla kermesse musicale: vediamo il testo della canzone.

A quattro anni dalla vittoria, in coppia con Ermal Meta con Non ci avete fatto niente, Fabrizio Moro torna sul palco dell’Ariston, per la sua settima esperienza al Festival. Tante gioie, con le vittorie nel 2018 e anche nel 2007, nella categoria giovani con Pensa, ma anche alcune delusioni per il cantante romano a Sanremo. Quest’anno torna in gara, con Sei tu.

Fabrizio Moro ha spiegato che Sei tu è una canzone che in realtà non aveva immaginato per il Festival. Durante la pandemia, costretto a stare lontano dal palco, ha scritto quasi per gioco durante le riprese del suo primo film. La canzone è nata così ma il cantautore è convinto che questa sia la dedica d’amore più intensa e importante che abbia mai fatto a una persona. Per dare il meglio a Sanremo 2022, Fabrizio Moro ha preso lezioni da un vocal coach e fatto un’intensa preparazione come mai fatto prima, anche quando ha partecipato alle altre edizioni. Scopriamo testo e significato della canzone.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022 testi canzoni: tutti i cantanti in gara

Fabrizio Moro testo di Sei tu

Sei tu che dai origine a quello che penso
La distanza compresa fra me e l’Universo
Il motivo per cui la mia vita è cambiata
Sei tu che hai visto i miei sbagli ma non l’hai giudicata
E sei tu quel confine fra il giorno e la notte
Dove io mi nascondo con le mie mani rotte
Che continuo a scagliare su un muro che non cade giù
Ma la forza che sento dentro ad ogni sospiro imperfetto
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
E sei tu che mi inietti nel sangue il destino
E accompagni i miei passi come fossi un bambino
Sei la cosa più bella che ho sempre difeso
E hai sconfitto i miei dubbi quando io mi ero arreso
Che ci vuole una forza incredibile per dire buongiorno
Mentre provi a vagare fra te e chi sta intorno
Mi hai visto credere in me e poi non crederci più
Ma l’insistenza di esistere appesi ad un filo sottile
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Oggi è un giorno per credere in te
Oggi lasciami senza parole
Voglio vivere i sogni che ho fatto anche se
Hai deciso di essere altrove
Oggi è un giorno per credere in te
Oggi lasciami senza parole
Prendi ancora se vuoi la mia rabbia in affitto
La distanza fra un uomo che ha vinto ed un uomo sconfitto
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Sei tu

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI