Farfalle Sangiovanni testo e significato Sanremo 2022

- Advertisement -

Esordio al Festival di Sanremo per Sangiovanni: vediamo il testo della sua canzone in gara al Festival di Sanremo 2022, Farfalle.

Il 2021 di Sangiovanni è stato incredibile: il secondo posto ad Amici e i grandi successi che hanno catalizzato l’attenzione in quest’estate, come Malibu e Lady. Sangiovanni si candida a essere uno dei grandi protagonisti del Festival di Sanremo 2022: L’obiettivo dell’artista è quello di dimostrare di meritare il palco del Teatro Ariston e per farlo ha scelto una canzone davvero particolare. Farfalle è nata infatti in un periodo complicato per Sangiovanni, subito dopo l’esperienza vissuta ad Amici. In quel momento da privilegiato, perché tra i poco a poter fare musica, è tornato alla dura realtà della pandemia.

La canzone, scritta da Sangiovanni, nasce proprio da questo mood quando stava uscendo dal tunnel. “Mi sentivo smarrito e avevo quel senso di paura che spesso assale chi conquista un primo successo molto in fretta” ha dichiarato. Con questa canzone è riuscito a ritrovare le farfalle nello stomaco. Per Sangiovanni inizialmente il brano sarà all’apparenza scemissimo, allegro e non così introspettivo come invece si evince ad un successivo ascolto.

LEGGI: Sanremo 2022 testi canzoni: tutti i cantanti in gara

Sangiovanni testo di Farfalle

Hai una casa un po’ piccola
Sembra fatta per te
È diventata la nostra
Da quando hai appiccicato
Tutti i momenti
Che hai passato con me
Sopra il frigorifero
C’è la mia faccia
E mi fa ridere
Che sono da tutte le parti
Girando gli angoli di questo mondo
Non posso trovarmi in luogo migliore
Se non tra le tue braccia
In mezzo a tutte le luci
Noi siamo gli unici
Con le tapparelle chiuse
E non l’ho detto a nessuno
Che ho perso la testa
E sono pazzo di te
Non volano farfalle
Non sto più nella pelle
Ho perso le emozioni me le ritrovi tu?
Da questa notte
No no non voglio stare male
Dammi due ali per volare
Sei una boccata d’aria
Hai un elastico
Tra i capelli
Per tenerci legati
Non ho nulla
A parte te
Che mi faccia respirare
Sei una botta di ossigeno
In mezzo all’industria
La vita è un po’ tossica
Strappi un sorriso
Quando mi guardi con quegli lucidi
Non sento i limiti nel mio futuro
E non l’ho detto a nessuno
Che ho perso la testa
E sono pazzo di te
Non volano farfalle
Non sto più nella pelle
Ho perso le emozioni
Me le ritrovi tu?
Da questa notte
No no non voglio stare male
Dammi due ali per volare
Sei una boccata d’aria
Volano farfalle sulle lampadine
Attratte come fosse la luce del sole
Come me che tra miliardi di persone
Vengo verso di te
Non volano farfalle
Non sto più nella pelle
Ho perso le emozioni
Me le ritrovi tu?
Da questa notte
No no non voglio stare male
Dammi due ali per volare
Sei una boccata d’aria

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI