Poveri ma ricchissimi location: dove si trova Torresecca

Danilo Budite
26/05/2022

Poveri ma ricchissimi location: dove si trova Torresecca

Poveri ma ricchissimi: andiamo a scoprire tutto sulla location del film, ovvero il paesino di Torresecca, la casa della famiglia Tucci.

Poveri ma ricchissimi è il secondo capitolo delle avventure della famiglia Tucci, la cui vita cambia completamente dopo l’incredibile vittoria al Superenalotto. Una famiglia che incarna a pieno lo stereotipo del povero arricchito, del cafone che viene proiettata in un ambiente che gli è sempre stato estraneo. Se nel primo capitolo dunque i Tucci hanno conosciuto la ricchezza improvvisa e la paura di perderla, nel secondo la famiglia riscopre la propria ricchezza ma vuole anche la propria indipendenza e dà vita al Principato di Torresecca. Il paese dunque fa da sfondo alle vicende grottesche della famiglia Tucci, ma Torresecca esiste davvero? Andiamo a scoprirlo.

Poveri ma ricchissimi: dove si trova Torresecca

Iniziamo col dire che in realtà Torresecca non esiste. È un paese di fantasia, che prende i tratti del classico paese di provincia. Il paese viene ricostruito nella location del borgo medievale di Ostia Antica, che fa parte del comune di Roma. Si tratta del nucleo che accoglieva l’antica città di Ostia e mantiene anche oggi la sua conformazione di borgo medievale. Il castello che diventa la reggia della famiglia Tucci è il frutto della combinazione di diversi scenari, ovvero il Castello di Giulio II, che si trova proprio a Ostia Antica, e altre due fortezze come il castello Odescalchi di Bracciano e quello di Tor Crescenza a Roma. Inoltre nel film vediamo anche altre importanti aree del borgo di Ostia Antica, come Piazza della Rocca, la location principale del film, appare anche nel primo capitolo ed è praticamente l’aurea su cui si affaccia la casa dei Tucci, la Parrocchia di Sant’Aurea della Diocesi Suburbicaria di Ostia e la Porta del borghetto medievale di Via dei Romagnoli.

Poveri ma ricchissimi: la ricostruzione del castello dei Tucci

La grande novità del secondo capitolo della storia dei Tucci è la presenza del lussuoso castello che diventa il fulcro del tentativo di autogoverno della famiglia. Come detto, questa fortezza prende forma dalla combinazione di tre edifici diversi. L’esterno è quello del Castello di Giulio II, la cui costruzione risale alla fine del 1400 per commissione, come s’intende dal nome, del Papa Giulio II. Il castello è uno dei punti d’interesse di Ostia Antica ed è ancora oggi visitabile in ogni weekend.

Il cortile e le riprese dall’alto sono stati realizzati invece al Castello Odescalchi di Bracciano, costruito anch’esso sul finire del 1400 e commissionato dalla famiglia Orsini, prima di passare dopo due secoli nelle mani della famiglia Odescalchi. Oggi il castello fa da location per matrimoni ed eventi, è stato scelto come sfondo per le proprie nozze da alcune coppie molto famose come Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker e Tom Hanks e Katie Holmes.

Gli interni del castello dei Tucci sono quelli invece del castello di Tor Crescenza, che si trova nella zona nord di Roma. L’edifico è sorto nel corso degli anni intorno a una torre originaria, assumendo col tempo l’impostazione di un castello medievale e accoglie al suo interno molte opere d’arte di grande fascino.