Marisa Chiazzese chi era la moglie di Sergio Mattarella

Danilo Budite
02/06/2022

Marisa Chiazzese chi era la moglie di Sergio Mattarella

Marisa Chiazzese: scopriamo chi era la moglie del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella.

Il grande amore della vita del presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, è stata Marisa Chiazzese,, venuta a mancare ormai dieci anni fa, prima di vedere il marito diventare uomo simbolo del paese. Andiamo dunque a scoprire chi era la donna.

Chi era Maria Chiazzese

Conosciamo benissimo ovviamente Sergio Mattarella, dalla sua carriera da professore alla sua vita politica, fino chiaramente all’elezione come presidente della Repubblica, per ben due volte. Oggi Sergio Mattarella è diventato l’uomo simbolo dell’Italia, amato da milioni di cittadini che hanno richiesto a gran voce la sua rielezione, ottenendola. Lungo il suo percorso, che lo ha portato fin qui, ha avuto al suo fianco Marisa Chiazzese, la donna della sua vita, venuta a mancare nel 2012.

Di Marisa Chiezzese sappiamo veramente poco, se non che è originaria di Palermo e che suo padre è stato rettore dell’Università di Palermo e deputato della Consulta Nazionale. Marisa e Sergio si sono sposati nel 1966, si sono conosciuti in Sicilia e poi si sono spostati a Roma, dove all’inizio hanno vissuto in un piccolo appartamento in affitto.

I due sono stati insieme poi per tutta la vita. Un grande amore ha legato Marisa e Sergio, il loro per sempre però si è interrotto il primo marzo 2012, quando Marisa è venuta a mancare a Castellammare del Golfo, dopo una strenua lotta contro un tumore. Anche riguardo la malattia di Marisa Chiazzese non abbiamo molte notizie, sappiamo che ha avuto un tumore perché Mattarella ha ricordato la moglie con un discorso in occasione della Giornata Nazionale della ricerca sul Cancro, ricordando come per starle vicino ha dovuto passare molto tempo in ospedali oncologici.

Marisa Chiazzese era la sorella di Irma Chiazzese, la moglie di Piersanti Mattarella, fratello di Sergio, ucciso tragicamente dalla mano della mafia.