Giorgio Bianchi chi è il giornalista fotoreporter in Ucraina

Danilo Budite
14/06/2022

Giorgio Bianchi chi è il giornalista fotoreporter in Ucraina

Giorgio Bianchi, scopriamo chi è il fotoreporter che è stato protagonista in Ucraina, denunciato per diffamazione da Luigi Di Maio.

Si è tornato a parlare con forza di Giorgio Bianchi, il fotoreporter che ha documentato gli orrori del Donbass e ha portato informazioni sul conflitto tra Russia e Ucraina. Ora il suo nome è tornato a riempire le pagine dei giornali a causa della sua vicenda con Luigi Di Maio. Prima di scoprire gli attriti sorti tra il fotografo e il ministro degli esteri, scopriamo chi è Giorgio Bianchi.

Chi è Giorgio Bianchi

Classe 1973, Giorgio Bianchi è un fotoreporter e documentarista. Al centro dei suoi lavori c’è spesso l’aspetto politico e antropologico, questi sono i tempi più cari al fotografo, che nella sua carriera ha lavorato soprattutto come freelance, dedicandosi sia a progetti personali che a incarichi affidatigli da clienti. Col suo lavoro ha portato testimonianze fotografiche da ogni angolo del mondo, dalla Siria al Vietnam e al Nepal, fino quindi all’Ucraina, che è diventato il principale ambito d’interesse del fotoreporter.

Dal 2013 Bianchi segue da vicino le vicende dell’Ucraina, documentando la situazione dai primi disordini nel Donbass fino allo scoppio del conflitto con la Russia, realizzando anche un documentario intitolato Apocalypse Donbass. Grazie al suo lavoro, Bianchi ha vinto numerosi premi internazionali e le sue foto vengono regolarmente esposte in festival in tutto il mondo.

Giorgio Bianchi Di Maio

Il nome del fotografo ora torna in auge per il suo scontro con Luigi Di Maio. Il ministro degli esteri italiano avrebbe querelato il fotografo, che non ha perso tempo e ha immediatamente replicato, annunciando di non volersi assolutamente piegare alle pressioni politiche e di andare avanti per il suo lavoro come ha sempre fatto nella sua carriera.

Vediamo dunque come questa situazione si evolverà, se arriverà una replica del politico italiano o se la vicenda andrà a scemare nel silenzio.