Chi ha vinto Mister Olympia 2022: un italiano secondo

Danilo Budite
19/12/2022

Chi ha vinto Mister Olympia 2022: un italiano secondo

Chi ha vinto Mister Olympia 2022: tutti i vincitori della manifestazione di culturismo, c’è anche un italiano

Ha fatto il suo ritorno Mister Olympia, la principale manifestazione dedicata al mondo del culturismo che dal 1965 elegge il miglior professionista in questa competizione. L’edizione 2022 ha visto il trionfo di diversi atleti, divisi nelle principali categorie. In quella open Bodybuilding, la principale della manifestazione, che non prevedere limiti di peso, ha vinto l’iraniano Hadi Choopan, che è arrivato davanti a Derek Lunsford  e Nick Walker. Quarto successo consecutivo, invece, nella categoria Classic Physique, dedicata ai fisici più estetici, per il canadese Chris Bumstead, vero e proprio cannibale di questa categoria. Nel 212 Mr-Olympia, categoria dedicata ai pesi più leggeri, ha vinto lo statunitense Shaun Clarida, già campione nel 2020, mentre nella categoria Men’s Physique, che premia i fisici esteticamente più validi, ha trionfato un altro statunitense: Erin Banks.

Per quanto riguarda le sfide delle donne, invece, a trionfare nella categoria principale è stata Maureen Blanquisco, capace di battere la campionessa in carica Jennifer Dorie tra molte polemiche. Nelle altre categoria, invece, hanno trionfato Andrea Shaw come Miss Olympia, Natalia Abraham Coelho nel Women’s Physique e Cydney Gillone nella Women’s Figure. Questi, dunque, tutti gli atleti premiati nell’edizione 2022 di Mister Olympia, dove ha trovato gloria anche un italiano.

Chi è Gabriele Andriulli

Tra i protagonisti di questa edizione c’è stato anche Gabriele Andriulli, capace di portarsi a casa una medaglia d’argento nella categoria Wheelchair, dietro ad Harold Kelley. Una grande impresa per l’atleta fiorentino, celebrato suo social e sulla stampa sportiva per il suo risultato nella categoria dedicata agli atleti che concorrono trovandosi in carrozzina. L’atleta, che oggi ha 42 anni, è stato infatti vittima nel 2011 di un tragico indicente stradale che lo ha fatto rimanere in sedia a rotelle. La vita di Gabriele è, ovviamente, letteralmente cambiata da quel giorno, ma dopo dieci mesi in ospedale e tantissima riabilitazione Andriulli ha ripreso in mano la propria vita e non si è fatto assolutamente fermare da quell’incidente.

Come ha raccontato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, Gabriele anche dopo l’incidente ha voluto riprendere la sua attività di culturista, che portava avanti sino al giorno dell’incidente. Chiaramente l’atleta ha vissuto momenti terribili, ma ha trovato la forza di reagire tornando alla sua grande passione. Ha dovuto lavorare sul fisico per la riabilitazione, ma ha riscoperto il piacere di farlo e soprattutto che nel mondo del bodybuilding c’era una categoria dedicata alle persone finite in sedia a rotelle come lui. Così ha ricominciato a concorrere e piano piano è diventato uno degli atleti principali di questa categoria, partecipando per quattro volte a Mister Olympia, fino al grande secondo posto del 2022. Un grandissimo risultato, che premia il lavoro di una persona che non si è fatto abbattere dalla vita ed è tornato più forte di prima a vivere con entusiasmo le sue passioni dopo quel terribile incidente.