Vivienne Westwood chi era: causa morte della stilista

Danilo Budite
30/12/2022

Vivienne Westwood chi era: causa morte della stilista

Vivienne Westwood chi era la famosa stilista venuta a mancare all’età di 81 anni: la causa della morte

Il mondo della moda piange la scomparsa di una delle sue più grandi icone. Il 29 dicembre 2022 è morta all’età di 81 anni Vivienne Westwood, al termine di una vita che l’ha resa una delle stiliste più famose di tutto il mondo. Nata Vivienne Isabel Swire, la donna è originaria di Tintwistle, un paesino dell’Inghilterra, dove è venuta al mondo l’8 aprile del 1941, proprio mentre l’Europa si preparava alla Seconda Guerra Mondiale. Cresciuta nel piccolo villaggio situato nella contea del Derbyshire, a 17 anni Vivienne si trasferisce a Londra per studiare oreficeria e moda, presto però abbandona gli studi e inizia a lavorare come insegnante, cimentandosi intanto nella creazione di gioielli che inizialmente vende nelle bancarelle dei mercatini londinesi. La vita di Vivienne, che intanto ha assunto il cognome Westwood per il matrimonio nel 1962 con Derek Westwood, cambia completamente nel 1971.

La svolta accade quando insieme a Malcolm McLaren, futuro manager dei Sex Pistols e suo amante dopo la fine del matrimonio con Westwood, apre il suo primo negozio: il Let it Rock a Londra. Negli anni il negozio è diventato un vero e proprio punto di riferimento per il mondo della moda e ha messo in mostra la grande creatività di Vivienne Westwood, che ha di fatto creato lo stile punk che per tutti gli anni ’70 avrebbe dominato la scena. Qui, nel famosissimo negozio londinese della stilista, fanno la loro prima comparsa alcuni dei capi d’abbigliamento che sarebbero diventati simbolo del suo stile punk, dalle giacche biker alle t-shirt con slogan provocatori e ribelli. Negli anni ’80, poi, Vivienne Westwood fa il suo ingresso nel mondo dell’alta moda, allestendo sfilate e ampliando il proprio stile prendendo anche elementi di costume e influenzati da altri mondi come la pittura e la musica. La stilista morta oggi, anche col passaggio al mondo dell’alta moda, non ha mai perso la sua carica irriverente, continuando ad alimentare il suo stile punk e appoggiando moltissime iniziative, schierandosi spesso con la sua moda a sostegno di attivisti soprattutto in materia di femminismo e diritti umani. Per tutta la sua vita, Vivienne Westwood ha lottato per le proprie convinzioni, cercando nelle sue sfilate e nel suo lavoro la sostenibilità.

La donna ha affiancato moltissime proteste del mondo ambientalista, diventando lei stella un’ambasciatrice di questa lotta. Tutta la carica sovversiva della stilista morta a 81 anni è data anche dalla scelta coraggiosa che ha fatto negli anni ’60, quando ha deciso di separarsi da suo marito dopo pochi anni di matrimonio per vivere la sua storia d’amore con Malcolm McLaren. Una scelta molto azzardata in un’epoca in cui non c’era chiaramente la libertà che c’è ora, ma la regina inglese della moda ha sempre dimostrato di non adattarsi bene agli schemi, anche nel 1993 quando l’allora 52enne Vivienne Westwood prese come secondo marito il molto più giovane designer austriaco Andreas Kronthaler, che aveva appena 27 anni. Insieme al suo nuovo marito Vivienne ha continuato ad arricchire il proprio marchio e ha portato avanti un lavoro che l’ha portata a ottenere tantissimi riconoscimenti, tra cui la nomina a stilista inglese dell’anno e il conferimento del titolo di Dama nel 2006.

Vivienne Westwood causa morte

La causa della morte di Vivienne Westwood è una malattia che l’ha portata via il 29 dicembre 2022. L’annuncio è arrivato tramite Instagram, con un post che ha annunciato la morte della donna, sottolineando come fino all’ultimo la stilista famosa a Londra e in Francia abbia continuato a impegnarsi nelle sue passioni e a convivere con la sua filosofia di vita taoista. Vivienne Westwood ,81 anni, pare che stesse lottando da tempo con una brutta malattia, di cui però non ha mai voluto svelare i dettagli. Stando alle fonti provenienti dall’Inghilterra, le sue condizioni si sarebbero aggravate negli ultimi giorni, portando così al decesso che è arrivato a Clapham, nel su di Londra. Accanto alla regina del punk fino all’ultimo dei suoi giorni è rimasto Andreas Kronthaler, che ha riservato alla moglie un emozionantissimo messaggio di cordoglio, sottolineando l’amore e la passione con cui per anni hanno lavorato insieme. Al marito si sono aggiunte poi anche tante altre personalità del mondo della moda e non solo, tantissime persone che hanno voluto omaggiare Vivienne Westwood per il grande apporto che ha dato al mondo, creando quello stile punk che ancora oggi rimane vivissimo e amatissimo da migliaia di persone.