Guardiani della Galassia 2: come finisce, scena finale e sequel

- Advertisement -

Guardiani della Galassia 2 è il sequel della folle avventura Marvel diretta da James Gunn. Cast ricco di star, tanta azione e divertimento, per non parlare della colonna sonora.

Come finisce Guardiani della Galassia 2 e cosa accadrà nel terzo film con Chris Pratt, Zoe Saldana e Dave Bautista? Ecco la scena finale e le ultime anticipazioni sul film MCU.

Come finisce Guardiani della Galassia 2

Ego ha in mente un piano malvagio. Intende sfruttare Peter, così come ha fatto con tutti i figli che ha disseminato nell’universo. Mantis informa Gamora, Drax e Nebula dei piani del Celestiale. Il gruppo va in aiuto di Peter. Sul pianeta, intanto, giungono anche Rocket, Groot, Yondu e Kraglin. È guerra aperta contro il padre di Star-Lord.

L’unico modo per uccidere Ego è raggiungere e distruggere il nucleo del pianeta. Ha inizio un viaggio nelle viscere del terreno, ma vengono raggiunti dalla flotta dei Sovereign. Rocket crea una bomba e la affida a Groot, mentre Peter sfrutta i suoi poteri per distrarre Ego. L’esplosione avviene ed Ego viene ucciso. Quill perde i propri poter e sarebbe morto se non fosse per l’intervento di Yondu, che si sacrifica per suo “figlio”. Nebula si riconcilia con sua sorella Gamora e parte per uccidere Thanos. I Guardiani spargono le ceneri di Yondu nello spazio, per poi essere raggiunti dai Ravager che gli rendono omaggio.

LEGGI: Guardiani della Galassia 2: quando è ambientato

Guardiani della Galassia 2 scena finale

Dopo i titoli di coda vediamo Kraglin imparare a controllare la freccia telecinetica di Yondu. Il Ravager Stakar Ogord riunisce la vecchia squadra del condottiero caduto. Ayesha, intanto, continua a tramare il proprio piano di vendetta. Crea un essere artificiale per uccidere i Guardiani. Il suo nome è Adam. Groot non è più “baby” ed è anzi un adolescente. È nella sua fase ribelle e sulla nave non ascolta nessuno, facendo impazzire Peter.

Guardiani della Galassia 3 anticipazioni

Guardiani della Galassia 3, ultimo film di James Gunn per questo franchise, arriverà al cinema il 5 maggio 2023. Sarà preceduto da un Holiday Speciale a Natale 2022. Il gruppo di avventurieri spaziali troverà spazio anche in Thor: Love and Thunder, che vedrà Jane Foster, ovvero Natalie Portman, assumere i poteri di Thor.

Per quanto riguarda la trama del terzo capitolo. C’è da chiedersi cosa sia accaduto a Gamora dopo lo schiocco di dita di Tony Stark? È sparita insieme agli alleati di Thanos, pur avendolo tradito? È morta? Ha fatto ritorno alla propria timeline o è al fianco di Peter sulla nave?

Ci sarà di certo modo di coinvolgerla e Quill dovrà faticare per ricreare l’alchimia passata. Lei non ha la minima idea delle esperienze vissute dalla lei del futuro, uccisa da Thanos. Ad oggi l’anticipazione di Guardiani della Galassia 3 più importante riguarda la certa morte di un personaggio cruciale. Difficile pensare nuovamente a Groot, così come a Gamora, già morta in precedenza. Mantide potrebbe non avere quel doloroso impatto sperato sul pubblico. Escludendo il protagonista Peter Quill, non restano che Rocket e Drax. Quest’ultimo è interpretato da Dave Bautista, che si è detto stanco di ruoli del genere. Vuole dedicarsi a pellicola di maggior impegno. È lui il principale candidato e di certo l’eventuale morte del suo personaggio genererebbe una reazione emotiva gigantesca nel pubblico.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI