Blood Father: trama, cast e come finisce

- Advertisement -

Blood Father è un film d’azione e thriller del 2016, con protagonista Mel Gibson. Si tratta di un adattamento del romanzo omonimo di Peter Craig.

Tutto ciò che sappiamo su Blood Father, dalla trama al cast, fino a come finisce il film adrenalinico con protagonista Mel Gibson.

LEGGI: Yellowstone 4 chi muore? Trama episodio 1 e 2

Blood Father trama e cast

John Link è un motociclista ubriacone dal passato violento. È stato in carcere e si è lasciato alle spalle una dipendenza dalle droghe. Ha scontato 9 anni in prigione per traffico d’armi ma ora sembra rigare dritto. È in un programma di recupero per tossicodipendenti e alcolizzati, che frequenta regolarmente. La sua nuova vita è nella pace del deserto dell’Arizona, in una roulotte.

Vive in una comunità nella quale tutti si aiutano vicendevolmente. La sua mente è però irrequieta, dal momento che continua a pensare a sua figlia Lydia, che non vede da anni, da quanto abbandonò lei e la sua ex moglie, sparendo nel nulla.

Scopre che la giovane è stata incastrata dal suo fidanzato, che ha rubato una fortuna al cartello del narcotraffico. È in fuga e suo padre è il suo unico alleato. Lo chiama di colpo per chiedergli aiuto. Si riattiva nell’uomo un senso di protezione ben radicato nel suo animo e corre in suo soccorso. Dovrà tornare alle sue vecchie abitudini per riuscire a salvarla.

LEGGI: 10 giorni con Babbo Natale, dove è stato girato

Ecco il cast di Blood Father:

  • Mel Gibson: John Link
  • Erin Moriarty: Lydia Jane Carson
  • Diego Luna: Jonah
  • Michael Parks: il predicatore
  • Dale Dickey: Cherise
  • Thomas Mann: Jayson
  • Miguel Sandoval: Arturo Rios
  • Ryan Dorsey: Shamrock
  • Richard Cabral: Joker
  • Daniel Moncada: Choop
  • Raoul Trujillo: ‘The Cleaner’
  • William H. Macy: Kirby Curtis
  • Elisabeth Röhm: Ursula
  • Tait Fletcher: barista

LEGGI: Quando finisce Gomorra 5 e cosa succederà

Blood Father come finisce

John e Lydia trovano riparo in un motel, dove provano a modificare il proprio aspetto per passare inosservati. L’uomo riceve una telefonata da Rios e si reca in carcere. Il suo amico gli spiega che l’ex fidanzato della figlia, Jonah, è il nipote del padrino del cartello messicano. Tra i due, però, non corre buon sangue. Dopo averlo derubato, ha incolpato la ragazza e ora lei deve morire.

Lydia deve fuggire da Jonah, che credeva morto. La giovane viene rapita e il suo ex chiama John, dandogli appuntamento al Gran Canyon. Prima di recarsi lì, però, l’uomo deve rifornirsi di armi. Va dal Predicatore, che uccide perché prova a fermarlo, e prende delle bombe a mano e una mina antiuomo.

Al Gran Canyon viene immobilizzato e spinto in auto con Lydia. I due sono tenuti sotto tiro da uno dei tre uomini di Jonah. Gli altri due sono mandati a controllare la moto ma saltano in aria a causa delle bombe sistemate da John. Approfittando del momento di sorpresa, l’uomo dà il via a una colluttazione, uccidendo il terzo scagnozzo. Viene però ferito al fianco. Sua figlia è al suo fianco e gli fornisce l’arma per uccidere anche Jonah, che aveva tentato la fuga. L’uomo però fa in tempo a sparargli al petto. Lydia vede così suo padre morirle tra le braccia, non prima d’essere riconciliati.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI