Natale a 5 stelle: trama, cast e significato politico del film

- Advertisement -

Natale a 5 stelle è una commedia dal tono satirico diretta da Marco Risi e con un ricco cast. Giunto al cinema nel 2018, andrà in onda stasera, 26 dicembre, in prima serata su Canale 5.

Scopriamo un po’ in più su Natale a 5 stelle, dalla trama al cast, ma soprattutto sveliamo quello che è il significato politico che si cela dietro questa divertente pellicola.

LEGGI: Maleficent trama, cast e significato di Malefica nella vita reale

Natale a 5 stelle trama e cast

Un film dedicato alla memoria del compianto Carlo Vanzina. La trama vede una delegazione politica italiana, capeggiata dal Premier, in visita ufficiale in Ungheria. È dicembre e il Natale si sta avvicinando. Oltre agli impegni lavorativi, il presidente del Consiglio intende trascorrere, segretamente, qualche ora lieta in compagnia di una giovane onorevole. Lei, però, fa parte dell’opposizione.

Tutto sembra procedere per il meglio, fino a quando i due maldestri amanti si ritrovano con un misterioso cadavere nella suite del lussuoso albergo nel quale risiedono. Al fine di evitare uno scandalo gigantesco, si affidando all’aiuto prezioso del portaborse del Premier. Sarà una giornata lunga e difficile, ricca di imprevisti e colpi di scena.

Ecco il cast di Natale a 5 stelle:

  • Massimo Ghini: Presidente del Consiglio Franco Rispoli
  • Paola Minaccioni: Marisa Rispoli
  • Andrea Osvárt: Berta Molnar
  • Martina Stella: Deputata onorevole Giulia Rossi
  • Ricky Memphis: Segretario del Presidente Walter Bianchini
  • Biagio Izzo: Pasquale, cameriere dell’albergo
  • Riccardo Rossi: Mariano Tozzi, iena giornalista
  • Ralph Palka: direttore dell’albergo
  • Rocco Siffredi: se stesso
  • Massimo Ciavarro: Roberto, marito leghista geloso

LEGGI: Coco, trama e significato del cartone Disney Pixar: tre lezioni da imparare

Natale a 5 stelle significato politico

Per questo cinepanettone si è deciso di proporre qualcosa di differente. Lo sguardo si è posato sul mondo della politica, invece di mettere in mostra ancora una volta le differenti abitudini e disavventure di due classi sociali, bassa e borghese.

Si è deciso di non fare nomi. Non si tratta del bagaglino, d’altronde. Vi sono però delle chiare allusioni che lasciano pochi dubbi. Il Premier, interpretato da Massimo Ghini, non si chiama Giuseppe Conte ma viene tempestato di telefonate da Giggino e Matteo, e chi sarebbero se non Di Maio e Salvini? In tanti, invece, hanno voluto vedere Maria Elena Boschi nel personaggio interpretato da Martina Stella. Probabilmente sospinti dal colore di capelli.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI