DOC come è morto Lorenzo: cosa è successo davvero

- Advertisement -

Abbiamo appena scoperto nella puntata di DOC 2 in onda il 10 febbraio, com’è morto Lorenzo e cosa è successo quella tragica notte

DOC 2 si avvia al gran finale. La fiction, leader di ascolti che vede protagonista Luca Argentero ogni giovedì su Raiuno, sta tenendo con il fiato sospeso i telespettatori che man mano stanno vedendo concludersi gli intrecci che erano nati fin dalla prima puntata. Appagata la curiosità sul significato di cane blu (scopri cosa vuol dire), è arrivato il momento di mettere una pietra sopra sulla prematura scomparsa dell’amato Lorenzo Lazzarini, interpretato dall’attore Gianmarco Saurino. Entriamo nel dettaglio per spiegarvi come è morto Lorenzo e cosa è successo davvero al medico di DOC 2.

Come è morto Lorenzo di DOC

La prima puntata della seconda stagione di DOC aveva spiazzato tutti. Un colpo di scena inaspettato che ha scatenato i commenti sui social ma soprattutto la ricerca spasmodica di notizie e maggiori dettagli. La morte di Lorenzo Lazzarini è stato un autentico shock per tutti i fan della fiction ma anche e soprattutto il tema centrale della seconda stagione. Come è morto l’amato dottore? Cosa è successo nella stanza dell’ospedale? Con la puntata andata in onda il 10 febbraio è possibile ora rispondere a queste domande.

Il racconto di come è morto Lorenzo Lazzarini, interpretato dall’attore Gianmarco Saurino, inizia con un flashback. Poco prima avevamo visto il nostro DOC, interpretato da Luca Argentero, sognare di prendere la mascherina dell’ossigeno dal volto di Lazzarini per metterlo a sua figlia ricoverata per Covid in terapia intensiva. Guardando anche le impressioni su Twitter, in pochi avevano creduto che fosse stato DOC ad uccidere Lazzarini. Il sentiment del pubblico aveva ragione. Nel corso della puntata un nuovo flashback, questa volta nel pensiero di Luca Argentero, ci fa rivivere quegli istanti esatti in cui si è spento il medico eroe.

Durante il primo lockdown, le bombole di ossigeno scarseggiavano, Lorenzo che era il paziente zero che aveva portato il Covid nell’ospedale di Monza, si è ritrovato ricoverato in terapia intensiva per la polmonite bilaterale da Coronavirus. Accanto a lui una paziente più anziana che continuava ad avere lunghe e forti crisi respiratorie. Più volte Lorenzo aveva chiesto a Giulia di risparmiare la sua bombola d’ossigeno per darla ai pazienti, d’altronde ha firmato il giuramento di Ippocrate e ben sapeva che la prima cosa da tutelare era la vita dei pazienti anche se a discapito della propria.

Al dottore veniva sempre risposto con una battuta che era un medico non un benefattore. Mentre le sue condizioni lievemente miglioravano, quelle della signora più anziana accanto al suo letto peggioravano. Così Lorenzo implora la figlia di DOC di togliergli la bombola d’ossigeno per donarla all’altra paziente. Lei a malincuore lo fa e Lorenzo Lazzarini muore per crisi respiratoria mentre la compagna di stanza si salva. In quegli attimi terribili, arriva DOC che porta subito sua figlia a casa. Vuole prendersi lui le responsabilità di quel gesto perché non vuole che la giovane specializzanda debba dare spiegazioni che non sarebbero capite dai più.

Così nel referto e a tutti dice che Lazzarini è morto per defibrillazione atriale. Cosa è successo davvero a Lorenzo dunque? Contratto il Covid, ha sacrificato la sua vita da eroe per gli altri proprio come è accaduto ai tanti medici morti durante la pandemia. Per questo la puntata si conclude con DOC e la sua squadra di medici che ballano Jerusalema postandola sui social come omaggio alle professioni sanitarie in prima linea contro il virus in questi anni.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI