Flavio Insinna origini siciliane: la storia del papà medico

- Advertisement -

Flavio Insinna è uno dei giudici della terza edizione de Il Cantante Mascherato. Al suo fianco, nel programma condotto da Milly Carlucci, avrà anche Roberto Facchinetti, Caterina Balivo e Arisa, con quest’ultima che si esibirà anche con alcuni concorrenti.

Scopriamo però qualcosa in più su Flavio Insinna. Sapete quali sono le origini del famoso conduttore e attore? Ecco la storia di suo padre e qualche altra curiosità sul suo conto.

LEGGI: Il Cantante Mascherato 2022 cast: i giudici, la giuria fa discutere

Flavio Insinna, origini siciliane

Flavio Insinna è uno dei conduttori più apprezzati d’Italia. Nel corso della sua carriera si è inoltre fatto notare anche come attore, tanto in televisione quanto al cinema. È stato già annunciato il suo ritorno in Don Matteo 13, che vedrà l’addio di Terence Hill e l’arrivo di Raoul Bova.

È nato a Roma il 3 luglio 1965, figlio di Rossana e Salvatore. Non tutti sanno che Insinna vanta origini siciliane. Ha avuto modo di parlare del suo passato nel corso di un’intervista concessa a Vieni da me. Nel corso del programma si è aperto sulla sua giovinezza e sul padre Salvatore.

Questi non prese benissimo i progetti di vita del figlio. Sperava in un futuro solido per lui, di certo non legato alla creatività, che vede tanti fallire e non raggiungere una certa stabilità in termini economici. Il suo Flavio ha invece raggiunto la vetta ma il momento in cui confessò di voler fare il dj fu drammatico. Suo padre si chiuse a piangere nel suo studio. Una fase delicata, durata ben due anni, nel corso della quale l’uomo diceva a sua moglie d’avere un figlio “cassettaro”. Un soprannome di certo non lusinghiero, dato generalmente ai ladri nella zona romana.

L’uomo è però sempre stato al suo fianco nei momenti cruciali. Flavio Insinna ha raccontato d’aver sofferto di depressione. Un tunnel oscuro dal quale è riuscito a venir fuori proprio grazie alla mano tesa dal genitore.

Suo padre Salvatore era originario di Vallelunga Pratameno, in provincia di Caltanissetta. Ecco perché l’attore e conduttore ha un profondo legame con la Sicilia. Il rapporto con il genitore era molto stretto e in svariate occasioni Insinna ha raccontato un episodio in particolare. Il papà era un medico e in occasione delle paraolimpiadi, nel corso delle quali avrebbe dovuto seguire gli atleti, decise di portarlo con lui in Canada. Gli disse di spingere un nuotatore sulla sedia a rotelle, così che nei momenti in cui avrebbe voluto lamentarsi, si sarebbe ricordato di chi nuova senza gambe. Di chi lotta ogni giorno contro ogni limite.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI