Doc 2, Gabriel si risveglia dal coma: svelato il segreto degli attacchi di panico

- Advertisement -

La decima puntata di Doc 2 è quasi tutta incentrata su Gabriel. Il ragazzo ha tentato il suicidio per motivi ancora sconosciuti. Tutti sono al suo fianco, soprattutto Elisa, che crede d’essere la principale responsabile di questa assurda situazione.

Andrea Fanti scava a fondo nel caso di Gabriel, svelando un retroscena chiave risalente al periodo della crisi Covid. La verità degli attacchi di panico di Gabriel salta fuori ma, per ora, Doc decide di non condividerla con Elisa e gli altri.

Doc 2, Gabriel in coma

L’imminente partenza di Gabriel Kidane ha portato un’ondata di amarezza in ospedale. Il dottore è in procinto di lasciarsi alle spalle la vita a Milano e lo fa a modo suo, cimentandosi a capofitto nel lavoro. Di fatto non stacca per due giorni, risultando fondamentale per risolvere ben due casi a dir poco complessi. Ha modo di trascorrere molto tempo con Elisa, come spesso accade, ritrovandosi a parlare anche con Massimo, l’uomo che sta frequentando, che ha tenuto a lungo nascosto d’essere un prete.

I suoi amici di reparto non possono farlo partire senza una degna festa d’addio. Una totale sorpresa per lui, che finge d’apprezzare, anche se in realtà la sua testa è chiaramente altrove. Ha dovuto fare i conti con costanti attacchi di panico nel corso del tempo, che il pubblico aveva collegato alla fine della sua storia con Elisa. La verità è però ben differente. Nel finale del nono episodio crolla del tutto e quasi perde la vita. Trova la forza di chiamare Massimo, al quale chiede di prendersi cura di Elisa.

Il prete si cimenta in una corsa disperata a casa sua, chiamando i soccorsi e di fatto salvandogli la vita. Il tentativo di suicidio è stato sventato e il ragazzo è stabile in reparto. In una prima fase si temono danni al cervello, con Elisa che teme d’essere la causa di tutto, ma poi il dramma rientra. Per la prima volta i suoi amici in reparto hanno modo di confrontarsi sulla questione delle crisi di panico e si scopre come il tutto abbia avuto inizio durante il Covid, subito dopo la morte della giovane ragazza etiope.

Doc 2, il segreto di Gabriel

Si scopre come la vittima del coronavirus fosse in realtà Natsinet, la promessa sposa di Gabriel. Il giovane si sentiva terribilmente in colpa per quanto accaduto. Se non avesse rotto il fidanzamento, lei non sarebbe mai venuta a Milano, risultando positiva al Covid, per poi morire in ospedale. Gli attacchi di panico sono dunque legati a questa drammatica vicenda.

Andrea Fanti continua a indagare sul caso, partendo dalla cartella medica della giovane morta di Covid. C’è però qualcosa che non torna. Doc prova a ricollegare gli eventi. Il primo attacco di panico risale al giorno in cui Lorenzo, Natsinet e lo stesso Gabriel risultarono positivi al Covid. Fa dunque analizzare un campione del sangue del giovane collega, scoprendo come in realtà fosse negativo. Il medico ha mentito. Non ha mai avuto il Coronavirus e il documento presentato era falso. Era l’unico modo per tentare di fuggire. Fortunatamente si risveglia ma avrà inizio un lungo periodo di analisi, personale e con l’aiuto di una psicologa.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI