La leggenda del pianista sull’oceano, storia vera della Virginian e del Titanic

- Advertisement -

La leggenda del pianista sull’oceano è uno dei film più famosi di Giuseppe Tornatore. Giunto al cinema nel 1998, è tratto dal monologo teatrale di Alessandro Baricco, dal titolo Novecento.

Sapevate che La leggenda del pianista sull’oceano è ispirato a una storia vera? Questa è però differente in svariati aspetti da quella raccontata al cinema da Giuseppe Tornatore, con Tim Roth nei panni del protagonista.

La leggenda del pianista sull’oceano, trama e cast

Novecento è un uomo che ha trascorso tutta la propria vita a bordo di una nave, la Virginian. La sua storia ha avuto inizio quando un macchinista, Danny Boodmari, trova a bordo un neonato in una cassetta di limoni. Decide di prenderlo con sé e crescerlo in segreto nella sala macchina del transatlantico. In poco tempo il piccolo diventa la mascotte dell’equipaggio, vivendo spensierato in questo mondo in mezzo al blu.

Quando il padre adottivo muore a causa di un incidente, il giovane si nasconde per giorni, nella speranza di non finire in un orfanotrofio. Di lui ci si accorgerà qualche tempo dopo, quando il suo talento al pianoforte catturerà tutti i presenti a bordo. Si guadagna così il ruolo di pianista ufficiale della Virginian. Fa amicizia con Max, uno dei musicisti di bordo, che poi racconterà la sua storia.

Un talento sopraffino, che si scontra con il suo terrore di scendere sulla terraferma e confrontarsi per la prima volta con il mondo reale. Cosa accadrà quando il transatlantico sarà demolito?

Ecco il cast de La leggenda del pianista sull’oceano:

  • Tim Roth: Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
  • Pruitt Taylor Vince: Max Tooney
  • Mélanie Thierry: ragazza
  • Heathcote Williams: Dr. Klauserman
  • Bill Nunn: Danny Boodman
  • Clarence Williams III: Jelly Roll Morton
  • Peter Vaughan: negoziante
  • Niall O’Brien: capitano di porto
  • Gabriele Lavia: contadino friulano
  • Nicola Di Pinto: immigrato non assunto
  • Harry Ditson: capitano Smith
  • Vernon Nurse: maestro Fritz Hermann
  • Norman Chancer: discografico
  • Angelo Di Loreta: il cuoco
  • Alberto Vazquez: macchinista messicano
  • Kevin McNally: senatore Wilson
  • Luis Molteni: passeggero in prima classe
  • Easton Gage: Novecento a 4 anni
  • Cory Buck: Novecento a 8 anni
  • Michael Supnick: trombonista della band
  • Roger Monk: macchinista irlandese

La leggenda del pianista sull’oceano, storia vera

Non possiamo dire che La leggenda del pianista sull’oceano sia una storia vera. Vi sono però numerosi rimandi a fatti accaduti. La nave dalla quale Novecento non scende mai è ispirata a due imbarcazioni gemelle, la RMS Lusitania e la RMS Mauretania. Gli scenografi si rifecero soprattutto a quest’ultima per la realizzazione del salone in cui Novecento suona il pianoforte per i passeggeri della prima classe.

È realmente esistita una Virginian, varata nel 1905 e impegnata in viaggi fino al 1954, quando venne smantellata. La sua fama è legata alla tragedia del Titanic. Questa nave era infatti in contatto radio con il transatlantico che affondò nel 1912 dopo aver colpito un iceberg. La maggior parte delle vittime perse la vita a causa dell’ipotermia, il che vuol dire che un eventuale salvataggio in tempi rapidi in mare avrebbe potuto abbassare nettamente il numero dei decessi.

Fu quello che tentò di fare la Virginian, che ricevette un messaggio radio riguardo l’impatto, con conseguente richiesta d’aiuto. La distanza da colmare era di 170 miglia, circa 273 km.

Il capitano Gambell decise di tentare, mandando i motori al massimo, nella speranza d’essere d’aiuto. L’ultimo messaggio dal Titanic giunse intorno a 00.27 del 15 aprile, con il segnale infine interrotto bruscamente. Ciò rese impossibile individuare la nave colata a picco. Un’operazione resa complessa anche da alcuni messaggi errati, che fecero pensare a un approdo in sicurezza ad Halifax.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI