Corrado Guzzanti in Boris, ricordate l’esilarante ruolo?

- Advertisement -

Corrado Guzzanti è senza dubbio uno dei comici di spicco di Lol 2. Sorprendentemente l’attore ha scelto di cimentarsi in questo programma comico, condotto da Fedez e Frank Matano, considerando la sua ben nota pigrizia. Tema spesso trattato proprio da lui.

I fan non potevano aspettarsi un nome migliore, considerando come Corrado Guzzanti sia un vero e proprio genio della comicità. Impossibile dimenticare alcuni suoi personaggi storici, apprezzati tanto a teatro quanto in televisione. Chi ama Boris non può non ricordare a memoria le sue battute.

Corrado Guzzanti, Boris

Il personaggio interpretato da Corrado Guzzanti in Boris è senza ombra di dubbio uno dei più riusciti della celebre serie TV italiana, soprattutto grazie al genio del comico. È stato chiamato a interpretare Mariano Giusti, un attore in piena crisi.

Ben noto sul set della fiction Occhi del cuore, avendo dato fuori al proprio camerino in preda a una crisi mistica. Il regista René Ferretti ne è terrorizzato ma in giro si dice che stia molto meglio. Si presenta come un uomo nuovo, avendo trovato la fede. Tutto è cambiato quando ha incontrato Gesù Cristo sulla A24 Roma-L’Aquila.

Ha dunque capito di dover dare una svolta alla propria carriera, dandosi pienamente alla fede. Intende così lasciarsi alle spalle il ruolo del Conte, vero villain di Occhi del cuore. In questo processo di evoluzione personale, tormenta in maniera esilarante il personaggio di Seppia, aiuto regista che si ritrova a dover sopportare le sue manie: “Mi sembra che l’unico tra noi due che sta facendo uno sforzo per non menarti sono sempre io, la stessa persona che poi, prima o poi, ti menerà”.

Corrado Guzzanti, Boris: secondo personaggio

Forse inizialmente qualcuno non si era reso conto del fatto che Corrado Guzzanti interpretasse anche un secondo personaggio in Boris. Si tratta di Padre Gabrielli, che è il manager di Mariano Giusti. Un truccatissimo Corrado Guzzanti propone un personaggio folle e incontrollabile, dall’accento che mescola svariati regionalismi, dal romanesco al napoletano.

Nulla del suo carattere ricorda un vero prete, dal momento che mira unicamente ai guadagni, ha famiglia, non dice mai messa, come ammette, e il massimo della sua spiritualità si traduce in: “Lo vuoi sapere il segreto per stare bene nella vita? La palestra!”.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI