Demolition Man: trama, cast e la spiegazione delle tre conchigliette

- Advertisement -

Demolition Man è un film action fantascientifico del 1993 con protagonista Sylvester Stallone. Alla regia c’è un italiano, naturalizzato canadese, Marco Brambilla. Viene presentato un mondo quasi privo di emozioni. È il 2032 e un criminale posto in criopreservazione riesce a liberarsi, distruggendo lo stato di apparente pace conquistato da Los Angeles. Per un uomo dai metodi “antichi” e spietati, serve un poliziotto all’altezza del compito.

Demolition Man è uno dei classici di Sylvester Stallone, che si ritrova faccia a faccia con il villain Wesley Snipes. Liberamente ispirato al romanzo distopico Il mondo nuovo di Aldous Huxley, ha proposto al pubblico per anni un vero e proprio dilemma: come si usano le tre conchigliette?

Demolition Man, trama e cast

Simon Phoenix e la sua banda si rifugia in un edificio abbandonato dopo aver preso in ostaggio trenta civili. È il 1996 a Los Angeles e a fronteggiare il criminale vi è l’imprevedibile sergente della polizia John Spartan. Questi conduce un assalto non autorizzato pur di fermarlo. Il criminale viene catturato ma innesca una serie di esplosivi che demoliscono la struttura, che crolla sugli ostaggi. Entrambi vengono accusati della strage, incarcerati nel nuovo penitenziario criogenico cittadino. Vengono così congelati ed esposti a tecniche di riabilitazione subliminali.

Nel 2032 la città viene rinominata in San Angeles, metropoli che unisce Los Angeles, San Diego e Santa Barbara. Utopicamente pacificata, con la polizia non più attrezzata per fronteggiare il crimine violento. Phoenix viene scongelato per un’udienza di libertà vigilata e riesce a darsi alla fuga. Il tenente Lenina Huxley propone di scongelare anche Spartan, l’uomo che è già stato in grado di arrestare Phoenix. Il poliziotto si ritrova in un mondo sconosciuto e ostile ai suoi modi. Tutto ciò che la società reputa “cattiva” è vietato, reprimendo gli animi e nascondendo un segreto che corrode la società dalle fondamenta.

Ecco il cast di Demolition Man:

  • Sylvester Stallone: John Spartan
  • Wesley Snipes: Simon Phoenix
  • Sandra Bullock: tenente Lenina Huxley
  • Denis Leary: Edgar Friendly
  • Nigel Hawthorne: dottor Raymond Cocteau
  • Glenn Shadix: assistente Bob
  • Benjamin Bratt: Alfredo Garcia
  • Rob Schneider: Erwin
  • Bob Gunton: capitano George Earle
  • Grand L. Bush: Zachary “Zach” Lamb da giovane
  • Bill Cobbs: Zachary “Zach” Lamb da anziano
  • Pat Skipper: pilota elicottero
  • Steve Kahan: capitano Healy
  • Paul Bollen: agente dell’T.F.R.
  • Mark Colson: William Smithers da giovane
  • Andre Gregory: William Smithers da anziano

Demolition Man, tre conchigliette

Sylvester Stallone, ovvero John Spartan, non ha la minima idea di come utilizzare i bagni del 2032. Si utilizzano tre conchigliette, il cui funzionamento gli è sconosciuto. Tutti lo deridono per questo ma nessuno spiega cosa farne. L’idea in sé è soltanto un modo per riuscire a creare qualcosa di futuristico, senza necessariamente un grande studio alle spalle. Lo ha spiegato tempo fa lo sceneggiatore Daniel Waters, che ebbe l’idea grazie alla decorazione del bagno di un collega.

Marco Brambilla è tornato sull’argomento nel 2018, dando il merito per la trovata a Waters. Questi era nei guai, non riuscendo a trovare “elementi futuristici” adeguati. Dopo aver chiamato un altro sceneggiatore, che in quel momento era in bagno, scopre che aveva un sacchetto ricolmo di conchigliette come decorazione. Da qui nasce la battuta di Stallone, che non è altro che una burla. Nessuno ha mai pensato a un reale funzionamento da spiegare ai fan. Il gioco sta tutto nel creare un dilemma insolvibile che fa parte del fascino del film.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI