Il Cantante Mascherato sospeso non va in onda, che senso ha la replica della fiction?

- Advertisement -

La Rai ha deciso di sospendere Il Cantante Mascherato, show musicale condotto da Milly Carlucci, che era in programma venerdì 25 febbraio in prima serata. Il motivo? La guerra in Ucraina.

Scopriamo cosa andrà in onda al posto de Il Cantante Mascherato. La Rai ha deciso di mettere in pausa il programma di Milly Carlucci, considerando la drammatica attualità della guerra tra Russia e Ucraina. Ecco cosa sarà trasmesso in prima serata e perché è stata fatta questa scelta.

Il Cantante Mascherato sospeso: cosa va in onda il 25 febbraio

Rai 1 sta intervenendo per modificare il proprio palinsesto. Giovedì 24 febbraio non è andata in onda la nuova puntata di Doc 2, fiction medical con Luca Argentero. Al suo posto spazio a uno speciale del Tg1 dedicato alla guerra tra Russia e Ucraina.

Oggi, venerdì 25 febbraio, non sarà trasmesso il nuovo appuntamento con Il Cantante Mascherato di Milly Carclucci. Al suo posto ci sarà una replica di un’amata fiction italiana: Il Commissario Montalbano. Nello specifico sarà proposto l’episodio dal titolo Un covo di vipere. L’amatissimo personaggio di Andrea Camilleri, interpretato da Luca Zingaretti, torna in prima serata.

Perché è stata fatta questa scelta? Il motivo è presto spiegato. Trattandosi di materiale d’archivio Rai, ovvero di una replica, sarà decisamente facile interrompere il tutto per andare in onda rapidamente con un’edizione straordinaria del Tg1. La redazione è già pronta a intervenire in caso di breaking news.

Il Commissario Montalbano trama 25 febbraio

L’imprenditore Cosimo Barletta perde la vita a causa di un colpo di pistola alla testa. Il tutto accade mentre sta serenamente facendo colazione nella propria villa al mare. Il Commissario Montalbano si ritroverà a fare i conti con un caso altamente spinoso. Nel corso delle indagini, infatti, vengono scoperte numerose buste contenenti fotografie compromettenti. Queste raffigurano giovani ragazze nude, scattate durante le relazioni avute con Barletta.

La verità è che l’uomo operava come strozzino senza scrupoli, oltre che imprenditore. Freddo e senza scrupoli, pronto a ricattare le giovani che costringeva a venire a letto con lui. Aveva per questo tanti nemici e dunque scoprire l’identità dell’assassino sarà tutt’altro che semplice per Montalbano.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI