Noi, anticipazioni della terza puntata del 20 marzo: un imprevisto potrebbe distruggere il Natale

- Advertisement -

Domenica 20 marzo andrà in onda la terza puntata di Noi, fiction Rai con protagonisti Lino Guanciale e Aurora Ruffino. Suddivisa come di consueto in due episodi, segnerà il raggiungimento del giro di boa, ovvero della metà stagione.

Ecco le anticipazioni della terza puntata di Noi, fiction Rai in onda il 20 marzo. Particolare attenzione rivolta a Caterina e Teo, che nel presente vivono le prime fasi della loro relazione. I continui flashback, intanto, continuano a proporre l’evolversi della storia d’amore tra Rebecca e Pietro, tutt’altro priva di ostacoli.

Anticipazioni Noi, terza puntata del 20 marzo

Due gli episodi della terza puntata, come di consueto nel caso della fiction Rai Noi. Il primo si intitola Fratelli e il secondo Buon Natale. Si tratta rispettivamente del quinto e sesto episodio di questa prima stagione della serie TV. Pietro e Rebecca si renderanno conto di come riuscire a gestire il proprio lavoro e l’essere genitori siano una vera e propria impresa. I bambini sono ormai cresciuti nei flashback che vengono proposti, diventando degli adolescenti. Sono sempre più difficile da gestire e seguire, dal momento che i due devono necessariamente dar loro un bel po’ di libertà, consentendogli di vivere la propria vita.

Tornando al presente, Claudio è in profonda crisi a causa del suo lavoro. Sarà complicato per lui riuscire a immergersi nella parte che gli è stata affidata dal regista. Ha però al suo fianco sua sorella, sempre pronta a supportarlo e spronarlo, così da mostrare tutto il suo talento. Nuovo salto nel passato, con i tre figli che tornano a essere bambini. Rebecca e Pietro sono pronti a festeggiare il Natale con i bambini dai genitori di lei. Non può mancare un nuovo litigio tra Claudio e Daniele, mentre iniziano a emergere i primi problemi di Cate legati al peso. Nel presente, intanto, il suo rapporto con Teo diventa sempre più profondo, così come quello tra Daniele e il padre biologico Mimmo.

I genitori, nel passato, provano a salvare il Natale, nonostante il clima non sia dei migliori. Pietro, infatti, non era propriamente d’accorso sul passarlo lì. Avrebbe infatti voluto trascorrerlo da solo con i bambini, invece che con i genitori di lei. Si mettono in viaggio ma lungo la strada hanno un imprevisto. La macchina ha un gusto e sono costretti a fermarsi. C’è il nulla tutto intorno ma troveranno una baita dove rifugiarsi.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI