Perché Johnny Depp non farà più Animali fantastici?

- Advertisement -

Johnny Depp non sarà più in Animali Fantastici: scopriamo perché l’attore non tornerà nei panni del mago Grindelwald.

Sta finalmente per tornare Animali Fantastici, col terzo capitolo della saga in uscita il 13 aprile nelle sale cinematografiche italiane. I segreti di Silente continuerà a raccontare le vicende di Newt Scamander e la lotta tra il perfido Grindelwald e Albus Silente. Ci sarà però una grandissima novità nel terzo capitolo della saga di Animali Fantastici: Johnny Depp, che ha prestato il volto a Grindelwald nei primi due capitoli, non tornerà anche nel terzo, ma verrà sostituito da Mads Mikkelsen. Scopriamo le ragioni.

Animali fantastici: perché non c’è Johnny Depp

La vita dell’attore è stata molto turbolenta negli ultimi anni, con le accuse di violenza domestica perpetrate dall’ex moglie Amber Heard. Una vicenda in realtà molto intricata, che però è costata all’attore la partecipazione al terzo capitolo di Animali Fantastici. Più di un anno fa infatti, quando ancora la vicenda era nel pieno del suo svolgimento, Johnny Depp ha rivelato di aver ricevuto dalla Warner Bros la richiesta di ritirarsi dal ruolo di Grindelwald e lui ha rispettato la richiesta della casa cinematografica, decidendo di dare l’addio al personaggio.

Una notizia che ha scosso i molti fan e che ha gettato ulteriori ombre sulla saga spinoff di Harry Potter. Animali Fantastici ha infatti dovuto affrontare diversi problemi, dalla scarsa accoglienza al botteghino e la delusione dei fan per il secondo capitolo, alle polemiche che hanno coinvolto l’ideatrice dell’universo del maghetto, JK Rowling, colpevole di pesanti commenti transfobici. L’addio di Depp, con forse troppa fretta, ha creato ulteriori dubbi sul progetto, che ora deve dimostrare di avere ancora un’anima col terzo capitolo, che può decretare in via definitiva l’effettiva riuscita o meno di una delle saghe più attese al cinema degli ultimi anni.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI