Chi è il ballerino morto in Ucraina Artem Datsishin e la sua storia

- Advertisement -

Giovedì 17 marzo è morto Artem Datsishin, primo ballerino dell’Opera di Kiev trasportato d’urgenza in ospedale in seguito alle gravi ferite riportate durante i bombardamenti della capitale ucraina.

Scopriamo chi era Artem Datsishin, la cui morte ha scosso l’Ucraina tutta, considerando la grande fama. Una delle tante vittime innocenti della follia della guerra scatenata dalla Russia.

Artem Datsishin chi è

Artem Datsishin, primo ballerino dell’Opera di Kiev, è stato tra le prime vittime dei bombardamenti della Russia in Ucraina. Deceduto all’età di 43 anni, si trovava in ospedale da circa tre settimane. Le sue erano condizioni critiche. Vittima della guerra scatenata dalla Russia, ferito nella capitale ucraina dopo soli due giorni dall’inizio del conflitto.

Nel corso della sua lunga carriera era stato più volte impegnato in tournée in Europa e negli Stati Uniti, interpretando ruoli da protagonista ne Il lago dei cigni, Lo schiaccianoci, Giselle e Romeo e Giulietta, tra gli altri spettacoli di gran fama.

Il mondo del balletto è stato sconvolto da questa notizia terribile. Il celebre coreografo russo, Alexei Ratmansky ha espresso tutta la propria rabbia per la morte dell’artista attraverso i propri social: “Artyom Datsishin, il primo ballerino della National Opera House of Ukraine è morto oggi nell’ospedale di Kiev a causa delle ferite ricevute il 26 febbraio, quando è finito sotto il fuoco dell’artiglieria russa. Era un eccezionale ballerino amato dai suoi colleghi. Dolore insopportabile”.

Sul fronte italiano, registriamo il profondo dolore di Giuseppe Picone. Ha raccontato del primo incontro con Artem Datsishin nel 2006: “Primo Ballerino della compagnia dalla figura elegante e una tecnica molto solida. Dopo essere stato ferito il 26 febbraio, oggi è morto in ospedale. Non ho parole per le atrocità che sta subendo il popolo ucraino. Che gli angeli danzanti ti accolgano in paradiso”.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI