Film Quasi amici la storia vera: Philippe nella realtà

- Advertisement -

Quasi amici è un film di grande successo che racconta l’amicizia tra un uomo tetraplegico e il suo insolito badante, ed è tratto da una storia vera: scopriamola!

Al termine di Quasi amici, se non cambiate subito canale, potrete vedere sullo schermo le immagini dei personaggi reali che hanno ispirato la vicenda. Sì, il film di Olivier Nekache ed Eric Toledano è infatti ispirato a fatti realmente accaduti.

La pellicola narra la storia d’amicizia tra il ricco tetraplegico Philippe e un badante molto sui generis, Driss, interpretati rispettivamente da François Cluzet e Omar Sy. E ha avuto un successo tale da ispirare vari remake in giro per il mondo.

Quasi amici: la vera storia dietro il film

Philippe Pozzo di Borgo, uno dei due protagonisti dell’opera, è un personaggio realmente esistito, un miliardario francese che nel 1996 è rimasto in sedia a rotelle a causa di un incidente di parapendio. Leggermente diverso, invece, il personaggio che ha ispirato Driss: nella realtà, si chiama Abdel Yasmin Sellou, ed è di origini algerine e non senegalesi.

Per il resto, la storia di Quasi amici segue in maniera abbastanza fedele i fatti reali, essendo tratta dal libro Le second souffle, scritto proprio da Philippe Pozzo di Borgo sulla sua amicizia con Abdel Sellou. “Il nostro incontro è stato un miracolo – ha raccontato quest’ultimo ad Avvenire – Tutti e due abbiamo capovolto il destino che sembrava già scritto per noi. Lui sembrava condannato all’immobilità, io alla galera”.

Nonostante siano passati 15 anni dagli eventi narrati, i due sono ancora oggi molto amici, anche se Abdel non lavora più per Philippe, ma è tornato a vivere in Algeria con la moglie e i tre figli, e lì ora gestisce un allevamento di polli.

Philippe, invece, si è trasferito in Marocco con la nuova moglie Khadija e i due figli; ha ricevuto la Legione d’Onore (un’importante onoreficenza francese) e ha lanciato il movimento Soulager Mais Pas Tuer (Dare Sollievo Ma Non Uccidere, tradotto dal francese all’italiano) con cui si oppone all’eutanasia.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI