Mattia Sorbi chi è il giornalista inviato di guerra

- Advertisement -

Mattia Sorbi, scopriamo chi è il giornalista che si occupa di seguire il conflitto in atto in Ucraina.

A più di un mese di distanza, non accenna a placarsi il confitto scatenatosi in Ucraina a seguito dell’invasione da parte della Russia. I combattimenti proseguono e continua il delicato lavoro degli inviati di guerra che affrontano quotidianamente il pericolo del conflitto per raccontare cosa succede in Ucraina. Tra questi c’è Mattia Sorbi: scopriamo chi è.

Chi è Mattia Sorbi

Nato a Milano nel maggio 1979, Mattia Sorbi ricopre attualmente il ruolo di inviato di guerra per la Rai. Laureato in scienze politiche, Mattia ha lavorato in passato per Repubblica ed è stato assistente politico a Manchester, nel New Hampshire, durante le elezioni presidenziali americane del 2008, che hanno visto la vittoria di Barack Obama. Ha conseguito un master in politica internazionale presso l’Istituto per la politica internazionale di Milano e dal 2018 è iscritto all’albo dei giornalisti professionisti.

Nella sua esperienza a Repubblica ha iniziato a ricoprire il ruolo di inviato di guerra, riportando preziose testimonianze durante la caduta di Kabul dall’Afghanistan. Ora, il giornalista si trova a Kharkiv, una delle città maggiormente colpite dai bombardamenti russi, e i suoi video mostrano con efficacia la durezza della situazione in Ucraina e l’ingente distruzione causata dalle bombe russe.

Mattia Sorbi è diventato tra l’altro molto famoso sul web, in particolare su Twitter, dove i suoi video diventano spesso virali, ma dove viene anche attaccato per la simpatia espressa a più riprese verso la Lega e verso Matteo Salvini. Come spesso accade ai giornalisti, il personaggio di Sorbi è diventato abbastanza controverso sui social, tra detrattori e seguaci accaniti. Ad ogni modo, il contributo garantito dall’attività di inviato di guerra del giornalista Rai risulta molto preziosa.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI