Uomini e donne Federica Aversano attacca Matteo sui social dopo la scelta

- Advertisement -

Federica Aversano attacca Matteo Ranieri dopo sui social dopo la sua scelta: scopriamo il messaggio della corteggiatrice.

È arrivato finalmente a conclusione il percorso di Matteo Ranieri sul trono di Uomini e Donne: il ragazzo ha fatto la sua scelta, preferendo Valeria Cardone a Federica Aversano. Una decisione che però ha fatto infuriare la ragazza, che ha attaccato il tronista, accusandolo di averla presa in giro e rincarando poi la dose sui social. Scopriamo dunque il messaggio che Federica ha rivolto a Matteo su Instagram.

Federica, l’attacco a Matteo sui social

La ragazza ha condiviso una storia sul proprio profilo Instagram, ringraziando prima i fan per i messaggi di supporto, e attaccando il ragazzo, rimproverandogli il cattivo gusto di esporre le preferenze durante il percorso. Federica si è poi detta fiera di sé stessa, concludendo così l’attacco al tronista.

Il messaggio fa da eco alla delusione che Federica aveva già manifestato quando Matteo ha annunciato la propria scelta. Il ragazzo ha sottolineato come abbia provato dei sentimenti veri per lei, ma l’arrivo di Valeria ha cambiato tutto e alla fine il suo cuore ha scelto quest’ultima. Federica ha reagito accusando l’uomo di averla presa in giro, di averla illusa e di essere stato scorretto nel confrontarsi con lei.

Insomma, la reazione di Federica è stata abbastanza netta e vedremo se riceverà una risposta da Matteo, o se la questione si soffocherà col percorso del tronista ormai concluso. Sarà sicuramente un boccone amaro da digerire per Federica, che però ha subito rimediato un’occasione per rimanere nel programma, con Alessandro Vicinanza, ex cavaliere di Ida Platano, che avrebbe espresso un interesse per lei. Al momento, non sembra che Federica ricambi questo interesse, ma chissà che non decida di rimanere a Uomini e Donne per provare a cogliere una seconda possibilità dopo la delusione con Matteo.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI