Chi è Stefano Mancuso: cosa studia, moglie e libri

- Advertisement -

Quando si fa il nome di Stefano Mancuso si sta citando il maggiore esperto di botanica contemporaneo. È un rinomato accademico e saggista italiano, professore di etologia vegetale e arboricoltura generale.

Scopriamo cosa c’è da sapere sulla vita privata di Stefano Mancuso. Qual è stato il percorso che lo ha condotto a diventare l’uomo di scienza che è oggi. Ecco tutto ciò che non sapete sul suo conto e vorreste sapere.

Chi è Stefano Mancuso

Nato a Catanzaro il 9 maggio 1965, Stefano Mancuso è un botanico di fama internazionale. Può essere serenamente definito il maggiore accademico e saggista italiano. È professore di etologia vegetale e arboricoltura generale presso l’Università di Firenze. La sua biografia è decisamente ampia, dunque proveremo a riassumere all’osso. È un neurobiologo vegetale, ovvero studia le facoltà cognitive delle piante e la loro capacità di risolvere problemi e adattarsi all’ambiente esterno. Qualcosa di cruciale per il nostro futuro, considerando la crisi ambientale in atto. Oltre a insegnare a Firenze, è Presidente del Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale, membro dell’International Society for Plant Signaling & Behavior e autore di numerose pubblicazioni scientifiche.

Nel corso degli anni ha ideato due progetti a dir poco intriganti. Il Jellyfish Barge è una serra galleggiante con cui si può coltivare risparmiando energia, suolo e acqua. La fabbrica dell’aria è invece un sistema per depurare l’aria di casa dall’inquinamento, sfruttando le piante. Il New Yorker lo inserisce tra gli uomini che cambieranno il mondo.

Stefano Mancuso vita privata

Non sappiamo nulla della sua vita privata, che tende a mantenere tale a ogni costo. Sappiamo però che è sposato e che sua moglie, Annamaria, è fiorentina. I due si sono conosciuti in Calabria, quando lei era in vacanza. Non sappiamo se abbia o meno dei figlii.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI