Bang Bang Baby, chi è Adriano Giannini: storia vera di Emilio Di Giovine

- Advertisement -

Adriano Giannini è l’attore che interpreta Santo Barone, padre di Alice in Bang Bang Baby ispirato al criminale Emilio Di Giovine.

Uno dei personaggi ricorrenti di Bang Bang Baby, serie TV italiana di Amazon Prime Video è Santo Barone. Si tratta del padre di Alice. La giovane lo ritrova dopo averlo creduto morto per anni. Si ritrova a mettere piede nel suo mondo criminale, scoprendo fin dove sia disposta a spingersi pur di ottenere il suo amore. L’uomo è ispirato liberamente a Emilio Di Giovine, padre della principessa di ‘ndrangheta, ovvero Marisa Merico, alla quale è ispirata Alice.

Adriano Giannini chi è

Adriano Giannini è nato il 10 maggio 1971 a Roma. Ha iniziato a lavorare nel mondo del cinema per caso, pur essendo un figlio d’arte. Suo padre è infatti il celeberrimo Giancarlo Giannini, mentre sua madre la regista Livia Giampalmo. È di fatto cresciuto tra divi ma ha iniziato a recitare a 18 anni unicamente per guadagnare un po’ di soldi.

È impegnato come aiuto operatore nel film Evelina e i suoi figli, diretto dalla madre. Per 10 anni si ritrova a svolgere questo ruolo al fianco di operatori come Dante Spinotti e registi come Giuseppe Tornatore. Dopo aver deciso di provare a seguire le orme del padre, si iscrive a una scuola di teatro, prendendo poi parte ad alcuni workshop. Il suo talento è evidente e negli anni prende parte a numerosi film di pregio:

Travolti dal destino

Le conseguenze dell’amore

Baciami ancora

Una donna per amica

Lacci

Tre piani

Nel 2019 ha sposato Gaia Trussardi. La coppia ha celebrato il matrimonio sull’isola d’Elba. Il tutto si è svolto in gran segreto nell’enorme villa di famiglia di lei (figlia di Nicola Trussardi), con solo parenti e amici stretti tra gli invitati.

Emilio Di Giovine chi è

Emilio Di Giovine è stato un boss della ‘drangheta. Figlio della cosiddetta mamma-eroina, ovvero Maria Serraino, che ha gestito per anni il traffico di eroina e hashish a Milano, operando anche in America, Spagna e Nord Africa. Ad aiutarla come suo braccio destro proprio il figlio Emilio Di Giovine (uno di 12 figli). Un uomo molto violento, come è possibile intuire anche dalle parole di sua madre: “Era pericoloso. Cattivo. Prendeva la gente a testate”.

Sua figlia Marisa Merico lo ha ritrovato molti anni dopo la sua nascita, avvenuta in Inghilterra. La giovane si è ritrovata coinvolta negli affari di famiglia, divenendo in seguito un perno cruciale delle operazioni della cosca.

Un uomo spietato, che ha vissuto tra denaro, eccessi e immane violenza. A causa sua perse la vita una delle sue fidanzate, Lele, di appena 17 anni e incinta di suo figlio. Venne uccisa mentre al ristorante con lui, freddata durante un attentato. Arrestato negli anni ’80, riesce a fuggire da un ospedale nel 1990, per poi tornare in manette due anni dopo in Portogallo. Continua a gestire i propri affari e viene in seguito tradito dalla sorella, che confessa alcuni segreti del traffico di droga. Nel 1995 viene condannato a 16 anni di prigione. Nel 2009 decide di pentirsi e testimonia, dichiarando d’aver scelto di uccidere il proprio sé irruento e violento, altrimenti non sarebbe mai stato in grado di collaborare con la giustizia. L’orgoglio glielo avrebbe impedito.

Bang Bang Baby trailer


Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI