Mia Martini morte: la ricostruzione di cosa è successo

- Advertisement -

Mia Martini: andiamo a ripercorrere le cause della morte della cantante e a scoprire tutto ciò che è successo.

Nella puntata di giovedì 12 maggio di Oggi è un altro giorno andrà in scena il ricordo di Mia Martini, una delle più grandi voci di sempre della musica italiana. Nel salotto di Serena Bortone ci saranno Dario Baldan Bembo, Mario Lavezzi e Claudio Belfiore a ricordare la grande cantante. Andiamo dunque a ripercorrere le cause della morte di Mia Martini.

Mia Martini morte: cosa è successo

Era il 14 maggio 1995 quando Mia Martini è stata trovata morta nella sua casa a Cardano al Campo, in provincia di Varese. A più di 20 anni di distanza da quella tragedia, aleggia ancora il mistero intorno alla morte della cantante e una scia di polemiche non si è mai sopita. Dopo il ritrovamento del cadavere, l’autopsia ha accertato che in realtà la donna era morta due giorni prima, il 12 maggio 1995, a causa di un arresto cardiocircolatorio.

Restano però vivi molti misteri intorno a questa morte. Subito dopo la diffusione della notizia del decesso, ha iniziato a diffondersi l’indiscrezione che alla base della scomparsa della cantante ci potessero essere un abuso di sostanze stupefacenti o addirittura un suicidio, ipotesi sempre negate con forza dalla famiglia della cantante.

Ad aumentare le ombre sulla morte di Mia Martini sono state anche le continue accuse che la sorella, Loredana Bertè, ha lanciato al padre, con cui Mia aveva riallacciato i rapporti da poco, dopo tantissimi anni di lontananza. Insomma, tantissime ombre e tantissimi misteri, rimasti però probabilmente a rimanere tali visto che in più di 25 anni non hanno trovato risposte concordi.

La tesi ufficiale comunque è quella dell’autopsia, ovvero la morte per arresto cardiocircolatorio, il resto delle indiscrezioni sono, appunto, indiscrezioni che però non hanno mai trovato alcuna conferma ufficiale.