Giovanni Caccamo: perché Franco Battiato è stato importante per lui

- Advertisement -

Andiamo a scoprire i dettagli del rapporto tra Giovanni Caccamo e Franco Battiato e in particolare di come il grande cantautore ha inciso sulla carriera del giovane artista.

È passato un anno dalla scomparsa di Franco Battiato e nella puntata di mercoledì 18 maggio di Oggi è un altro giorno andrà in scena un ricordo del grande artista siciliano. Nel salotto di Serena Bortone sarà presente anche Giovanni Caccamo, giovane artista la cui carriera è stata lanciata proprio da Franco Battiato: andiamo a scoprire i dettagli del loro rapporto.

Giovanni Caccamo: il rapporto con Franco Battiato

Nato a Modica nel dicembre 1990, Giovanni Caccamo si appassiona sin da giovane alla musica, tentando di sfondare in questo mondo prendendo parte al programma Music Gate nel 2009 e riuscendo ad arrivare tra i finalisti di Sanremo Social nel 2011, guadagnandosi la possibilità di partecipare alla sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte.

Proprio il 2012 è l’anno della svolta per Caccamo, che incontra Franco Battiato e viene scelto per aprire i concerti durante il suo tour Apriti Sesamo. Il connubio tra i due artisti continua con Battiato che produce nell’agosto 2013 il primo singolo di Caccamo, dal titolo L’indifferenza. Battiato dà una spinta propulsoria importante alla carriera di Giovanni Caccamo, che ha raccontato come l’artista non abbia solo inciso sulla sua carriera, ma anche sulla sua vita. L’incontro con Battiato ha stravolto anche l’approccio alla vita di Caccamo, che ha ricevuto un nuovo punto di vista sulla sua arte e sul ruolo dell’artista, riuscendo a godersi al massimo la sua musica, libero da ogni regola commerciale.

Un incontro che ha cambiato la vita del cantante dunque, che deve molto a Franco Battiato e che si unisce dunque al ricordo del leggendario artista che va in onda mercoledì 18 maggio su Rai 1, nel salotto di Serena Bortone.