Massimo Giletti malore a Mosca in diretta a Non è L’Arena VIDEO

- Advertisement -

Massimo Giletti nella puntata di Non è L’Arena del 5 giugno ha avuto un malore in diretta. Panico in studio poi la comunicazione su come sta

Massimo Giletti, suo malgrado, è stato protagonista della puntata del 5 giugno di Non è L’Arena non per motivi giornalisti. Il conduttore, nonostante le forti polemiche sulla scelta fuori dagli schemi, era in diretta da Mosca per parlare della guerra. Il giornalista sul finale del programma ha avuto un malore. Subito in studio è scattato il panico perché la prima ad accorgersi del malore di Massimo Giletti è stata Myrta Merlino, eccezionalmente presente a Non è L’Arena per far sì che si coordinasse al meglio il dibattito essendo il conduttore in Russia.

La conduttrice di L’Aria che Tira avendo la possibilità di vedere gli inviati e gli ospiti dal monitor di servizio ha visto il giornalista proprio negli attimi in cui sbiancandosi è venuto meno svenendo. È diventato infatti virale sui social il video in cui la Merlino urla “Massimo, Massimo, salvate Massimo” per far sì che in quei concitati l’operatore e l’assistente presenti a Mosca con Giletti potessero soccorrerlo senza preoccuparsi dell’inquadratura. Un sospiro di sollievo è arrivato quando subito dopo la pubblicità, lo stesso conduttore di Non è L’Arena è apparso inquadrato e ha spiegato che il malore era dovuto ad un calo di zuccheri causato probabilmente dal freddo.