Peaky Blinders 6 riassunto ultima puntata: come finisce

- Advertisement -

Ecco il riassunto dell’ultima puntata di Peaky Blinders 6, dal titolo Lock and Key. La resa dei conti è giunta e la morte attende tutti.

Michael cerca vendetta e Tommy vuole porre fine al suo piano e chiudere tutti i conti in sospeso prima che la malattia lo uccida. Ancora una volta rischierà tutto. Il destino lo condannerà? Ecco il riassunto dell’ultima puntata di Peaky Blinders 6.

Peaky Blinders 6 riassunto ultima puntata

Lizzie lascia definitivamente Tommy dopo il suo tradimento con Diana, portando via Charles con sé. Lui spinge tutta la famiglia fuori dalla casa e offre false informazioni a Billy, che sa essere l’informatore di Jack Nelson. Tutto ciò per spingere l’IRA in una trappola. Duke uccide Billy dopo che Finn si rifiuta. Captain Swing e gli altri assassini dell’IRA si dirigono al Garrison Pub per far fuori Arthur. Le cose vanno però diversamente rispetto al loro piano e vengono tutti fatti fuori durante una sparatoria a Garrison Lane. Arthur può prendersi la sua vendetta, rendendo giustizia alla memoria di Polly.

Sull’isola Miquelon Tommy incontra Michael, uscito da poco di prigione. È lì con i suoi uomini e accetta di pagare 5 milioni di dollari allo zio. In questo modo l’intero affare è concluso e i due non dovranno più avere a che fare l’uno con l’altro. Il piano è quello di uccidere il capo dei Peaky Blinders facendo saltare in aria l’auto in cui è seduto. Michael attende al bancone del bar l’esplosione, che avviene. A morire però sono i suoi uomini.

Johnny Dogs ha spostato l’esplosivo su ordine di Tommy, che affronta Michael per l’ultima volta e lo uccide. Tutto è andato come previsto e Alfie Solomon è ora tornato in affari. Possiede mezza Boston ed è felice di poter tornare a vivere. Tommy dice addio alla propria famiglia e si ritira in un caravan in mezzo al nulla con un cavallo, alcuni cimeli e una pistola. Dopo un mese decide di farla finita.


Un’allucinazione però ferma la sua mano. Vede Ruby corrergli incontro. La piccola gli svela che non è affatto malato e lo spinge a consultare un giornale che stava usando per attizzare il fuoco. Vede la foto del matrimonio di Mosley a Berlino. Tra gli invitati c’è anche il suo medico. L’uomo ha mentito, dal momento che Oswald sapeva come l’unico a poterlo uccidere era proprio lui. Si reca a casa del dottore e lo minaccia di morte. Alla fine lo risparmia, rendendo però chiaro ai propri nemici che Tommy Shelby è ormai libero dal peso del passato, ancora in libertà e più pericoloso che mai.